• Programmatic
  • Engage conference

09/06/2020

FCA Autonomy racconta il lockdown con un video firmato Fab

Il filmato è un'intervista ad Antonio, un’insegnante che ha vissuto il periodo di permanenza a casa con i suoi alti e bassi ma con una difficoltà in più che non gli ha fatto perdere il suo spirito ottimista e positivo

FCA-Autonomy.jpg

Autonomy, il programma di Fca dedicato alle persone con disabilità, parla del lockdown con un video firmato da Fab, che sarà postato sulla pagina Facebook e sul sito di FCA Autonomy e sarà oggetto di una campagna pubblicitaria pianificata sul social di Menlo Park. Il filmato è un'intervista ad Antonio, un’insegnante che, come tante altre persone, ha vissuto il periodo di permanenza a casa con i suoi alti e bassi ma con una difficoltà in più che non gli ha fatto perdere il suo spirito ottimista e positivo. Spirito ottimista e positivo che è insito nell’hastag #unamarciainpiù, con cui FCA Autonomy firma tutte le sue comunicazioni. "Una marcia in più è il concetto che abbiamo studiato un anno fa per il lancio dei canali social di FCA Autonomy - spiega Valerio Le Moli, Direttore Creativi Esecutivo di Fab. Concetto che ritroviamo espresso perfettamente in questo video. Perché una marcia in più non vuol dire essere migliori o speciali, ma saper riconoscere i propri limiti e affrontarli senza farsi sopraffare alle difficoltà. Un atteggiamento che può essere d’esempio per tutti, non soltanto per le persone con disabilità. Soprattutto in un momento come quello attuale che ci ha resi tutti un po’ più uguali". L’idea di Fab è stata prodotta da Kume, con la regia di Veronica Mengoli.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI