• Programmatic
  • Engage conference

30/08/2021
di Lorenzo Mosciatti

Enrico Brignano smaschera le antiche credenze sul bucato nei nuovi spot di Dash PODs

Nuovo testimonial (dopo Francesco Totti) e nuova agenzia creativa (Wunderman Thompson) per il brand di Procter&Gamble. Il planning di Carat su mezzi offline e online

dahs-pods-enrico-brignano-spot-2021.jpg

C’è mamma Anna, romana doc, con il suo detersivo liquido e i lavaggi ad alte temperature. C’è zio Dino, padovano, fissato con l’igiene che sperimenta sempre nuovi metodi per liberarsi dello sporco invisibile e dei batteri. C’è la cugina Mara, toscana, attentissima a colori e tessuti che per non sbagliare lava tutto a mano. E poi c’è Marco, il cugino sportivo, che per rimuovere i cattivi odori usa aceto e limone. Sono loro i protagonisti dei nuovi spot pubblicitari di Dash PODs, tuti interpretati da Enrico Brignano cui spetta il compito di smascherare le antiche credenze sul bucato.  


Leggi anche: PUBBLICITÀ 2021, TUTTE LE CAMPAGNE E I NUOVI SPOT IN PARTENZA


Il comico, attore e showman romano è dunque il protagonista della nuova campagna pubblicitaria di Dash PODs, diretta dal regista Paolo Genovese, in onda in tv a partire dal 29 agosto e pianificata da Carat online e offline. E raccoglie così il testimone da Francesco Totti, da diversi anni volto pubblicitario del brand di Procter & Gamble.  

Cambia anche l'agenzia creativa, non più Enfant Terribles, cui spetta la paternità del ciclo pubblicitario con l'ex campione della Roma, ma Wunderman Thompson, l'agenzia di Wpp Italia.   

Negli spot Brignano si fa letteralmente in quattro per convincere “gli scettici”. È lui stesso, infatti, a interpretare i suoi “familiari” dando voce a quattro diversi personaggi. Ognuno con il proprio modo di fare il bucato, derivato da anni e anni di passaparola e soluzioni rocambolesche. Dalla mamma italiana, affezionata ai metodi di una volta, allo zio “scienziato”, che conosce alla perfezione ogni tipo di formula per igienizzare, passando per la cugina artista particolarmente attenta ad estetica e tessuti, fino al cugino sportivo che contro i cattivi odori ricorre anche al pinzimonio. Alla fine solo le Dash PODs sapranno mettere tutti d’accordo.


Leggi anche: I TESTIMONIAL VANNO SEMPRE DI MODA. ECCO LE AZIENDE CHE SI AFFIDANO AI VOLTI NOTI DELLO SPORT E DELLO SPETTACOLO


“Mi sono divertito tantissimo a interpretare diversi personaggi, ognuno con la sua fissa: chi le macchie, chi gli odori, chi l’igiene, fino ai perfettini terrorizzati dal rovinare i vestiti”, spiega Enrico Brignano. “Perché noi italiani siamo così, affezionati alle nostre abitudini e duri a mollarle, anche quando si tratta di fare la lavatrice. Se parli con i parenti poi… ognuno c’ha da dire la sua. E anche io, lo ammetto, sono veramente un maniaco del bucato: voglio che i panni escano dalla lavatrice perfetti. Per questo, le nuove Dash PODs sono proprio ciò che stavo cercando. Lavano in modo facile ed efficace, anche a basse temperature evitando di sprecare energia e pure tempo! E lo sporco? Smamma! Credo che abbiano scelto me per il nuovo spot delle Dash PODs per la mia bellezza, chiaramente, per la mia prestanza fisica, per il mio talento recitativo, ma soprattutto perché so fare le lavatrici. Voi direte ‘non è vero’. Si! Invece è proprio vero! Ragione per cui hanno deciso di affidare questa campagna a me... pensa! So’ affari loro…!.  

Le Dash PODs hanno definito nuovi standard per il bucato. Sono efficaci anche a basse temperature e nei cicli brevi, consentendo di ridurre le emissioni fino al 60%, igienizzano, garantiscono la rimozione delle macchie e dei cattivi odori e proteggono colori e fibre. Performance eccezionali che convincono anche i “parenti” più difficili. Per quanto riguarda la sostenibilità dei propri prodotti, Dash si impegna ad utilizzare materiale riciclato post-consumo (PCR) nei propri imballaggi: già oggi le bottiglie di Dash Liquido contengono fino al 50% di plastica riciclata, entro il 2022 il marchio punta quindi alla riciclabilità totale dei propri imballaggi. Le Dash PODs, inoltre, sono disponibili anche in un formato “bag” che riduce la plastica utilizzata per l’imballaggio.

Spot Dash 2021: credits

  • Agenzia creativa: Wunderman Thompson Italia 
  • CCO: Lorenzo Crespi 
  • Creative Director: Massimiliano Traschitti, Antonio Codina 
  • Project Leader: Ilaria Nigrelli 
  • Casa di produzione: Casta Diva Pictures 
  • Regista: Paolo Genovese 
  • Direttore della fotografia: Alessandro Pavoni 
  • Ufficio stampa: SaFe Communications

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI