• Programmatic
  • Engage conference

02/10/2018
di Caterina Varpi

V.A. International Advertising Consulting cresce nel team e punta a chiudere il 2018 con fatturato a +20%

Alessandro Arbitrio racconta a Engage la storia e i progetti futuri della società di consulenza per l’ottimizzazione degli investimenti nel marketing per quanto riguarda la produzione creativa

Alessandro Arbitrio

Alessandro Arbitrio

Analisi di circa 7.000 preventivi all’anno, attività in numerosi Paesi in tutto il mondo, fatturato in crescita a doppia cifra, investimenti gestiti intorno ai 35 milioni di euro: sono questi i numeri della V.A. International Advertising Consulting, società nata per analizzare e ottimizzare gli investimenti effettuati dalle aziende in ambito marketing per quanto riguarda la produzione creativa. La società è stata fondata nel 1994 da Vitaliano Arbitrio, produttore di spot e per diversi anni Presidente dell’Anipa, Associazione Nazionale Imprese Pubblicità Audiovisiva. All’epoca la società offriva servizi di consulenza sugli investimenti solo nell’area della produzione degli spot televisivi. Nel 2005 si associa al progetto il figlio Alessandro Arbitrio il quale, dopo la sua ventennale esperienza lavorativa in Ibm, ha apportato alla società competenza nel digital marketing, allargando inoltre il servizio ad altre aree della pubblicità. Engage ha chiesto al Ceo, Alessandro Arbitrio di parlare delle attività svolte e delle prossime novità della società. «La V.A. ottimizza gli investimenti del marketing nella produzione creativa, compresi la realizzazione di spot tv o radio, campagne digitali o realizzazione creativa dei materiali punto vendita. I budget vengono ottimizzati senza condizionare la qualità del prodotto finale. Inoltre, ci occupiamo anche delle gare creative, come aiuto nella scelta delle agenzie e delle case di produzione», spiega Alessandro. La società, alla quale si è aggiunto da poco un new business development manager, è attiva a livello globale: «Siamo operativi in Italia e a livello internazionale. Abbiamo due sedi, a Milano e Roma. Da qui operiamo in 35 Paesi in tutto il mondo, supportando i nostri clienti. Questi sono attivi in tutte le aree di mercato, dall’automotive, al personal e home care dal gaming alle telecomunicazioni ed elettronica, con una presenza rilevante di realtà del settore food e beverage». Il punto di forza della V.A. è il tool System-6: «Analizziamo circa 7.000 preventivi all’anno grazie all’uso del nostro tool proprietario, gestendo investimenti per un valore che si aggira intorno ai 35 milioni di euro. Si tratta di uno strumento di workflow per la classificazione della spesa. Il tool è unico a livello mondiale nell’area dei cost-controller per il marketing. Permette ai clienti di andare oltre l’analisi del singolo preventivo fornendogli una visione dello spending globale, delle sue tipologie di spesa e fornendo un valido strumento previsionale. Cerchiamo in questo modo, di distinguerci da analoghi operatori del settore andando oltre l’analisi del singolo preventivo di spot Tv. Questo strumento è stato sviluppato nel 2006, è operativo online dal 2009 ed è in continua evoluzione». Per quanto riguarda il futuro: «Abbiamo in cantiere progetti nell’area dei servizi. Vogliamo integrare il nostro sistema con i tool di workflow creativo presenti sul mercato». I numeri premiano la società: «Tra il 2017 e 2018 ci siamo focalizzati sulla forza vendita con l’ingresso di una quinta persona nel team e puntiamo a chiudere quest’anno a +15-20% e ci aspettiamo di crescere anche per il 2019».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI