• Programmatic
  • Engage conference

di Lorenzo Mosciatti

Uber affida la gestione degli investimenti pubblicitari globali a Mediacom

Il centro media di Wpp, che già si occupava del cliente negli Stati Uniti e in Australia, estende ora l'incarico a tutti i mercati dove la società è operativa con i suoi servizi, Europa compresa (dove subentra a Omd)

uber.jpg

Nuovo colpo sul mercato per Wpp Group.

La holding della comunicazione britannica si è infatti assicurata la gestione del budget pubblicitario globale di Uber, sia per quanto riguarda il planning sia per il buying. 

Ad occuparsene sarà Mediacom, il centro media di GroupM che già seguiva il cliente negli Stati Uniti e in Australia. E che ora estende l’incarico dunque a tutti i mercati dove Uber è operativo con i suoi servizi. La decisione non è stata definita dopo un processo di gara ma per via diretta.  

Oggi Uber lavora con diverse centrali nel mondo, appoggiandosi a Omd (Omnicom Group) in Europa, Medio Oriente e Africa e a Initiative (Ipg) in Sud America.

Secondo la società COMvergence, la spesa pubblicitaria globale di Uber si aggira intorno ai 190 milioni di dollari. 

Dal 1 gennaio 2021, dunque, Mediacom sarà responsabile della gestione di tutti gli investimenti pubblicitari digitali e offline del marchio, sotto la guida di  Ilana Abrahams-Nolte, chief transformation officer di Mediacom U.S., e di Latha Sundaram, group business lead, executive director di Mediacom.


Leggi anche: MEDIACOM VINCE LA GARA MEDIA GLOBALE DI DURACELL

In Italia Uber è presente dal 2013 e, in seguito a diverse controversie legali, è oggi disponibile solo nella sua versione più costosa, chiamata UberBlack.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI