• Programmatic
  • Engage conference

Battaglio chiude il pitch e sceglie Bebit per la comunicazione digital e social

L'azienda italiana operativa nel comparto della frutta esotica si affida all'agenzia del gruppo guidato dal ceo Roberto Botto dopo una consultazione

Schermata-2020-04-16-alle-13.50.13.png

Battaglio, realtà italiana operativa nel comparto della frutta esotica e tradizionale in controstagione, affida la comunicazione digital e social a Bebit, la digital company del Gruppo Libera Brand Building. Nata nel 1972 a Torino, Battaglio è tra le principali aziende italiane di importazione e distribuzione di frutta esotica e frutta tradizionale in contro-stagione. Da quasi cinquant’anni Battaglio seleziona dalle piantagioni di tutto il mondo i migliori prodotti seguendo l’intera filiera, dalla raccolta al trasporto al confezionamento. “E’ un grande piacere collaborare con una realtà di valore come Battaglio, un’eccellenza nel mondo della frutta esotica che da quasi cinquant’anni ha fatto della qualità la sua ricetta vincente”, afferma Roberto Botto, Ceo e Founder del Gruppo Libera Brand Building. "Il progetto social ha l’obiettivo di trasmettere tutta la freschezza del brand e la qualità dei propri prodotti attraverso l’utilizzo di uno stile colorato e dinamico che caratterizza l’immagine anche sugli altri media. Abbiamo creato uno storytelling finalizzato a conquistare l’audience con immediatezza e semplicità, ma capace di offrire contenuti realmente interessanti per il target di riferimento attento ed esigente nelle scelte quotidiane”. Il progetto social di Bebit è risultato vincente nel pitch, si legge nella nota stampa, "in quanto ha saputo definire un’approccio narrativo non presidiato dai competitor e capace di esaltare al meglio tutte le anime di questo mondo meraviglioso, fatto di frutta, colori e un gustoso touch di ironia". Schermata 2020-04-16 alle 13.50.13 Il perimetro dell’incarico ha come obiettivo anche la revisione del blog Avocadoandfriends. “Oltre ai benefici funzionali di molti prodotti esotici ormai noti siamo stati liberi di indagare tutta la sfera emozionale legata al consumo di questa frutta che ormai è entrata a far parte del quotidiano di molti, con un incremento del mercato prossimo al 40%", conclude Roberto Botto. "Abbiamo indagato il web sentiment degli utenti in merito alla frutta esotica, scoprendo un approccio molto sensoriale ed emotivo nella scelta di questo food che ha dato vita a digital content multisensoriali perfetti anche per animare i canali social Facebook a Instagram”.  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI