• Programmatic
  • Engage conference

Content Creation

Silvio De Rossi
a cura di Silvio De Rossi

Content Creator e Influencer, collabora con i più importanti Brand del panorama automotive e non solo. Founder di Stylology.it, nel suo passato Televideo Rai e Mediavideo, i veri antenati di internet. E’ stato responsabile editoriale di Blogosfere.it, partecipando al successo del network di blog più grande d’Italia. In seguito è stato direttore responsabile di Leonardo.it. Si occupa di produzioni foto e video con particolare attenzione ai format più adatti ai social network.

18/03/2021

Dispo: arriva l’app che sfida Instagram con un approccio distopico

Un’app che pubblica le foto che scatti dopo diverse ore. Un’app che non ti permette di vedere l’anteprima o modificare il tuo scatto. Ecco Dispo, che sfida Instagram con un approccio distopico

Internet è un mondo spietato, dove il tempo è relativo. Come aveva predetto Andy Warhol, tutti abbiamo la possibilità di vivere i nostri 15 minuti di popolarità. La grande sfida è riuscire a superare il punto di rottura e conquistare definitivamente il proprio pubblico. Così è successo a Mark Zuckerberg con Facebook, a Jeff Bezos con Amazon e a pochi altri diventati famosi in tutto il mondo grazie a una buona idea, ben veicolata su web e social network.

Quale sarà il futuro di Clubhouse? In Italia la corsa ad un invito per poter scaricare l’app è durata qualche giorno, così come le ricerche su Google. Ora però sembra già dimenticato: ci vorrà un colpo di genio per evitare che resti solo un figlio minore di Twitter (che già fa fatica a restare al passo). All’orizzonte però si vede arrivare un nuovo social network, che farà sicuramente parlare gli addetti ai lavori e non solo: si chiama Dispo.

Fondato dallo youtuber David Dobrik e supportato economicamente anche da Alexis Ohanian, co-fondatore di Reddit, Dispo si presenta come una sorta di antagonista di Instagram. Al pari di IG è un social dedicato alla fotografia, ma con una filosofia decisamente più vintage. Mentre Instagram consente di editare e pubblicare immediatamente l’immagine, Dispo non permette di vedere l’anteprima e di modificare lo scatto. Altra particolarità: la foto viene pubblicata a diverse ore di distanza, senza caption, mention e hashtag.

Il nome Dispo deriva da “disposable camera” che in inglese significa macchina fotografica usa e getta. Infatti l’applicazione ha una grafica che ricorda proprio quello di una fotocamera di questo tipo, che spopolava negli anni ’90.

Dispo è soltanto all’inizio del suo percorso e per il momento non prevede sponsorizzazione dei contenuti, che vengono visualizzati dagli utenti in base al meccanismo delle maggiori interazioni organiche.

Dispo punta a creare una spaccatura distopica con il classico mondo dei social. Un’app senza like, senza l’immediatezza della pubblicazione, senza la classica velocità che contraddistingue il mondo web. Solo immagini reali, genuine e immediate.

Chi desidera provare Dispo, può scaricarlo all’interno dell’App Store di Apple. Al momento l’applicazione non ha una versione per Android, come spesso accade alle novità. Scaricando Dispo e seguendo le brevi operazioni di creazione dell’account, si accede alla home dell’app. Una home dalla grafica scarna, con al centro un piccolo mirino e accanto ad esso uno strumento di zoom. In alto i pulsanti per accendere il flash e per passare alla fotocamera frontale mentre più in basso appare il pulsante per scattare le foto.

Una delle caratteristiche peculiari di Dispo è quella di poter creare dei Rullini (Rolls), sia privati sia pubblici, all’interno del quale andare a raccogliere le fotografie scattate e organizzate in base a tematiche predeterminate. È bene ricordate che Dispo, proprio per via del suo funzionamento e della sua filosofia di base, non consente di caricare foto scattate in precedenza con la propria fotocamera ma solo immagini catturare attraverso Dispo stesso.

Dispo avrà successo? Impossibile leggere dentro la sfera di cristallo. Va comunque detto che diversi investitori hanno puntato su questa app decisamente originale: sono già stati raccolti 20 milioni di dollari. Tra i vip presenti c’è Gigi Hadid, che ha già pubblicato alcuni scatti. Non ci resta che aspettare: i 15 minuti di Andy Warhol a disposizione di Dispo sono cominciati. Vedremo quanto dureranno.

scopri altri contenuti su