• Programmatic
  • Engage conference

09/02/2021
di Cosimo Vestito

SpinUp, ricavi in crescita a 3,8 milioni di euro nel 2020. Definito il nuovo assetto societario

Il fondatore e AD Antonio Romano si conferma azionista di controllo, portando la sua quota all’85%, mentre il management entra nel capitale con una quota complessiva del 15%

Il fondatore e Amministratore delegato di SpinUp, Antonio Romano

Il fondatore e Amministratore delegato di SpinUp, Antonio Romano

SpinUp, la media tech company italiana operante nel performance marketing, ha presentato i dati gestionali preliminari del 2020, in forte crescita rispetto all’anno precedente.

I ricavi del Gruppo hanno raggiunto i 3,8 milioni di euro annui, quasi triplicati rispetto al dato del 2019, quando erano stati registrati ricavi pari a 1,47 milioni. L’incremento del fatturato 2020, sottolinea una nota, conferma il trend di rapido sviluppo, totalmente autofinanziato, che SpinUp ha avuto fin dalla sua nascita, nel 2017, misurato da un CAGR (crescita media annua composta) negli ultimi tre anni pari al +158%.

Più in particolare, la realizzazione di campagne di marketing per i clienti nelle singole industry ha determinato la segmentazione dei ricavi per il 60% nel settore Telco, seguito da Finance (20%), Insurance (10%) e Education (10%).


Leggi anche: SPINUP LANCIA BRAIN, NUOVA PIATTAFORMA TECNOLOGICA PER IL PERFORMANCE MARKETING


In termini di redditività, nel 2020 l’EBITDA si è attestato a circa 900mila euro, pari ad un’incidenza del 23,7% sui ricavi, incrementandosi di circa 6 volte rispetto ai 150mila euro del 2019.

Nell’ambito della sua attività, SpinUp ha generato nel corso dell’intero anno oltre 3,3 milioni di paid click e più di 730.000 lead, con un conversion rate medio del 10,45% (click to lead) e un tasso medio di conversione di lead in acquisto (RDP) del 15%, oltre ad aver investito un budget di circa 2,6 milioni di euro complessivi in media buying.

Il nuovo assetto azionario di SpinUp

È stato inoltre formalmente definito il nuovo assetto proprietario della società, nel quale il fondatore Antonio Romano si conferma azionista di controllo, portando la sua quota azionaria all’85%, mentre il management entra nel capitale sociale con una quota complessiva del 15%: il COO Emiliano Negri con il 7,575%, il CTO Angelo Calabrò con il 6,075% e il CPO Flavio Li Volsi con l'1,35%.

“Siamo molto soddisfatti dell’andamento dell’anno appena chiuso - ha commentato Antonio Romano, fondatore e Amministratore Delegato di SpinUp -. Non era banale, per una startup giovane come la nostra, rafforzarsi con questa velocità e irrobustirsi in un contesto difficile come quello in cui si trova il Paese e il mondo intero”.

“Ci siamo riusciti - ha proseguito Romano - anche grazie all’intuizione di accentuare ulteriormente il nostro posizionamento di media tech company, attraverso l’acquisizione di Rewave, nel quale l’anima tecnologica e quella di marketing si integrano con pari forza, portando le nostre campagne ad essere sempre più apprezzate per efficienza di performance sui KPI e per creatività”.

Per il 2021 abbiamo in programma una roadmap di lancio di numerosi nuovi tools - ha concluso Romano - che ci permetteranno di rendere il nostro approccio al marketing sempre più tech-oriented, in linea anche con la forte accelerazione che le aziende italiane stanno imprimendo al loro percorso di trasformazione digitale. Puntiamo ad un ulteriore raddoppio del nostro giro di affari”. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI