• Programmatic
  • Engage conference

24/06/2020

eCommerce Parmalat: UX e UI progettate da tbd powered by Diennea

Il progetto unisce una strategia multicanale a un nuovo asset di acquisto, interazione e comunicazione digitale

ecommerce-parmalat.jpg

Ne contesto attuale in cui sono cambiate le abitudini di acquisto degli italiani e le aziende si sono dovute adeguare a queste nuove esigenze, Parmalat ha lanciato il suo primo eCommerce. Per curare la parte di UX – UI design e il front end, l'azienda si è affidata a tbd powered by Diennea, agenzia lanciata da Diennea a inizio anno (ne abbiamo parlato qui), specializzata nell’ideazione e realizzazione di progetti di lead intelligence mirati alla fidelizzazione e alla crescita del valore cliente, con l'obiettivo di realizzare un portale lineare e fruibile, pensato in particolar modo per i consumatori che acquistano abitualmente i prodotti nel circuito della GDO. Ritorna il lattaio a casa tua: questo il concept del nuovo portale caratterizzato da un design semplice che sposa i valori di qualità e genuinità a cui guarda Parmalat. Il progetto unisce una strategia multicanale a un nuovo asset di acquisto, interazione e comunicazione digitale. In quest’ottica la User Experience è stata studiata per consentire una doppia chiave di ricerca dei prodotti, per tipologia e per marchio, che risultasse intuitiva. L’integrazione fra il backend dell'ecommerce (in partnership con Deliverti) e MagNews, Integrated Communications Platform, ha permesso di mettere in cantiere velocemente i primi flussi di Marketing Automation, che sono i must have di un sito di vendite online: dal flusso di carrello abbandonato, al flusso di welcome, fino a quello di valutazione di soddisfazione del cliente. “Siamo davvero orgogliosi che Parmalat si sia affidata nuovamente a noi anche per questo importante progetto. Siamo già al lavoro per concretizzare attività di valorizzazione del contatto. I consumatori si aspettano sempre di più e la comunicazione, sostenuta da una solida tecnologia, diviene elemento imprescindibile” afferma Alice Nastri, Customer Solutions Manager e Digital Consultant di Diennea. “Un vero progetto di eCommerce non può partire senza una solida attività di CRM, o meglio ancora di CCM ("Customer Convertion Management"); questa nuova modalità di acquisto ci dà infatti un’importante possibilità che non offre invece il canale retail tradizionale, cioè quella di creare un dialogo diretto e più stretto con i consumatori, costruendo pertanto un percorso di loyalty più solido” afferma Francesco Potenza, Head of Digital & Marketing Services di Parmalat. Valorizzazione del contatto e analisi dei dati sono gli aspetti principali sui quali l'azienda si concentrerà per pianificare, definire le attività e individuare gli strumenti più idonei per fare in modo che il portale possa migliorare e crescere nel medio lungo periodo. La costruzione dell’eshop rappresenta il primo tassello di un disegno strategico molto più ampio che vede già Parmalat e Diennea all'opera per la realizzazione di flussi di Marketing Automation di conversione, engagement e fidelizzazione.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI