• Programmatic
  • Engage conference

16/03/2021
di Teresa Nappi

Caffeina svela il suo piano strategico: al centro crescita del team, modello a Partner e acquisizioni

L'agenzia definisce una roadmap quinquennale e annuncia investimenti importanti già nel 2021. In valutazione anche l’integrazione di eccellenze verticali. Il Ceo Tassi: "Vogliamo creare valore e fiducia"

Tiziano Tasso è Partner & Ceo di Caffeina

Tiziano Tasso è Partner & Ceo di Caffeina

Dopo un 2020 chiuso a circa 9 milioni di euro di fatturato (+25% sul 2019) e segnato dall'avvio di importanti collaborazioni con aziende del calibro di Carrefour, Enel, UBI Banca, Kinder, per citarne solo alcune, Caffeina dà il via a un nuovo piano strategico di crescita quinquennale, disegnando una traiettoria di sviluppo coraggiosa, e un piano di investimenti che parte proprio dal 2021.


Leggi anche: CAFFEINA CRESCE DEL 25% NEL 2020, A 9 MILIONI DI FATTURATO, E INVESTE IN 40 NUOVE POSIZIONI


Il piano impostato e condiviso vedrà la Creative Company lavorare fino al 2025 su pochi, ma chiari, pillar: People, Expertise, Connection. Questi fattori, a sistema, accelereranno la crescita e la solidità dell’azienda e le permetteranno di affermarsi come un’agenzia di cui avere fiducia, in cui lavorare, e a cui affidarsi, riporta una nota stampa.

“Questo piano è figlio del percorso imprenditoriale di Caffeina degli ultimi anni, e della rivoluzione portata dal 2020”, spiega Tiziano Tassi, Partner & Ceo di Caffeina. “Nel 2020 tutto è stato messo in discussione, ma è nel 2021 che vedremo alcuni incumbent lasciare il passo a chi diventerà leader nei prossimi 10 anni. Noi siamo proiettati nel futuro e investiamo per essere una delle migliori agenzie con cui collaborare”.

Caffeina punta innanzitutto sulle persone

Le persone sono il primo pillar su cui Caffeina opererà, con un forte piano di investimenti per la crescita del team e una crescita interna resa possibile dall’applicazione di un framework HR per gestire progression & career path, job design e compensation, un nuovo workstyle per il next normal, e un forte lavoro sulla cultura aziendale.

L’approccio nasce dalla collaborazione allargata nel disegnare una employee journey dove ogni persona sarà al centro delle attenzioni di Caffeina, sempre nell’ottica di grande business transparency e orientamento ai risultati.

L’obiettivo sarà quello di incrementare il team complessivo di 40 nuovi professionisti, arrivando a impiegare 180 persone entro fine 2021.

“Nella nostra industry si è opacizzata la centralità delle persone”, commenta Henry Sichel, General Manager di Caffeina. “Vogliamo far sì che ognuno possa realizzarsi nel proprio lavoro, ed essere di esempio positivo per altre agenzie. Lo facciamo perché vogliamo che ognuna delle nostre persone sia e si senta centrale nel progetto e che nuovi, veri talenti si uniscano al nostro percorso per essere orgogliosi di farne parte”.

L’evoluzione dell’offerta e delle verticalità di Caffeina

L’Expertise è il secondo pillar del piano di sviluppo messo a punto. 

Caffeina si propone come Full Service Agency, grazie a un modello a T che permette di offrire competenze ampie e diversificate. Per farlo, affiancherà all’investimento sul team, un’evoluzione della propria offerta di servizi e attività verticali integrate.

L’organizzazione si struttura su 4 aree sinergiche che permettono di integrare competenze e offrire servizi con grande distintività verticale, che saranno oggetto di crescita, evoluzione e rilancio.

  • Creatività: in controtendenza, Caffeina investe nella creatività, con budget per l’inserimento di maggiori competenze ed esperienze, nuove direzioni creative e l’adesione a strumenti di accelerazione strategica/creativa che permettano a tutto il team di rafforzarsi ed essere competitivo.
  • Digital Product: l’agenzia sta lavorando al lancio di una nuova offerta integrata tra Tecnologia, Design e Product Management, capace di avere un impatto reale di business e di creare cultura di prodotto digitale per aziende e brand con forti ambizioni sull’innovazione dei servizi digitali per servire meglio i loro clienti.
  • Media: Caffeina ha definito un piano di rilancio che parte dall’ampliamento del team, la ricerca di un nuovo Media Director, e un rafforzamento delle relazioni con i partner media: Facebook, TikTok, Google, Teads, Tradedoubler, Amazon, Awin e altri player chiave per offrire risultati ai brand.
  • Strategy: confermando il posizionamento di partner strategico, e il percorso attivato negli ultimi 18 mesi, l’agenzia investirà per consolidare questa disciplina e renderla ancor più centrale, offrendo un servizio di maggiore valore e di accompagnamento ai manager che desiderano lavorare con lei.

Nella crescita su queste verticalità, il Board dell’agenzia sta valutando anche opportunità che possono nascere da operazioni straordinarie, come l’integrazione di strutture ed eccellenze verticali.

“L’integrazione di conoscenze e discipline diverse non è più una novità nel nostro mercato, e vedere molte strutture che ci seguono conferma le scelte fatte due anni prima dei nostri competitor”, spiega in questo caso Antonio Marella, Partner & Coo di Caffeina. “L’evoluzione di Caffeina in una struttura per Unit, iniziata nel 2020, ci permetterà di confermare un’offerta unica, capace di creare esperienze di marca unendo digitale e reale. Creatività, Digital Product, Media e Strategia sono i verticali su cui abbiamo scelto di fare investimenti importanti per servire meglio i nostri clienti, e affermarci come il partner preferenziale per brand ambiziosi”.

Verso l’ingresso di nuovi Partner

La Connection con il Business è il terzo pillar: il ruolo delle agenzie si è svalorizzato, per l’impoverimento degli incarichi, la polverizzazione dell’audience e un modello di business antiquato.

Nella visione di Caffeina, il ruolo delle agenzie è essere consulenti di marketing, oltre che per la sola comunicazione. L’agenzia vincente è integrata e capace di creare valore visibile nel conto economico delle aziende.

L’impatto tangibile è creato anche grazie a una relazione differenziante e positiva, basata sulla conoscenza dei mercati e sulla capacità di ragionare sul business uscendo dal perimetro della pura comunicazione: per questo Caffeina aprirà l’ingresso a nuove persone con l’esperienza giusta per assumere il ruolo di Partner.

Il Partner in Caffeina supervisiona più clienti e progetti, ne cura le relazioni a lungo termine, in particolare con il management. Consiglia il cliente sulle soluzioni che potrebbero essere più rilevanti e utili, delinea l'ambito del nostro lavoro con i clienti e team, e gestisce le richieste di new business. I Partner sono responsabili del lavoro che svolgiamo e dell'impatto che creiamo, sono coinvolti nella risoluzione dei problemi e aiutano i team ad affrontare le sfide più difficili.

“La relazione con i nostri clienti, il caring, il trust: aziende ed agenzie sono fatte di persone, e con loro vogliamo creare valore e fiducia”, conclude Tiziano Tassi. “Apriamo l’ingresso in posizioni di primo piano a nuovi Partner: professionisti con grande esperienza e riconosciuti nelle industry di riferimento. Siamo spesso entrati in contatto con interlocutori che, in posizioni di Cmo o Cdo in azienda, o in altre strutture di network e agenzie indipendenti eccellenti, hanno espresso interesse in un percorso insieme. Da oggi questa possibilità è concreta e reale”.

L’agenzia, infine, comunica che maggiori novità saranno rese note nei prossimi mesi, sia sul modello di Partnership che sullo sviluppo dell’offerta integrata di Digital Product.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI