• Programmatic
  • Engage conference

23/10/2020
di Cosimo Vestito

BCW Italia riorganizza il management team con l'uscita di Fabio Caporizzi

La struttura di vertice sarà guidata dalla CEO Elena Silva e tre Managing Director: Gianfranco Mazzone nel ruolo di Chief Operating Officer, Alberto Bottalico come Chief Strategy Officer e Marco Piccione come Chief Financial Officer

Foto Fabio Ufficiale.jpg

Dopo 12 anni, prima alla guida di Burson-Marsteller e successivamente come co-Market Leader di BCW Italia, Fabio Caporizzi lascia l’agenzia. In seguito alla sua uscita, la struttura vede oggi Elena Silva nel ruolo di Ceo e tre Managing Director: Gianfranco Mazzone nel ruolo di Chief Operating Officer, Alberto Bottalico come Chief Strategy Officer e Marco Piccione come Chief Financial Officer.  

Caporizzi esce dall’agenzia nata due anni fa dalla fusione tra Burson-Marsteller e Cohn&Wolfe per intraprendere un nuovo percorso in Conad, nel ruolo di Chief Relationship Officer, dopo oltre 30 anni di carriera nella consulenza all’interno di grandi agenzie di comunicazione, italiane e internazionali. Rientrato in Burson nel 2009, ne divenne Amministratore Delegato e Presidente nel 2012, conservando il ruolo anche dopo la fusione, in condivisione con Elena Silva.  

Elena Silva

Elena Silva

“Sono davvero grata a Fabio per la collaborazione degli ultimi 2 anni e per il suo preziosissimo contributo nel  creare BCW Italia, un’organizzazione che si voleva diversa da ciascuna delle due sigle che l’hanno originata riversando in essa il meglio di entrambe. Insieme abbiamo lavorato con passione ed efficacemente per  costruire la nuova agenzia su fondamenta solide anche grazie alle nostre diverse esperienze e competenze.  Un’agenzia che ha attraversato quest’anno complesso con risultati decisamente positivi grazie al lavoro  eccellente del management team e di tutto lo staff.” ha commentato Elena Silva, CEO di BCW Italia.  

“Burson-Marsteller e BCW sono state la mia casa e la mia passione: ho incontrato e lavorato con grandi  professionisti e persone di grande valore, servito grandi aziende e partecipato a importanti progetti - racconta  Caporizzi - WPP mi ha anche consentito di lavorare in modo organico e continuo con tutte le discipline della  comunicazione e questa esperienza mi ha arricchito enormemente. Lascio una realtà solida, sicuro che avrò in futuro opportunità per incontrare i tanti meravigliosi colleghi che oggi saluto”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI