• Programmatic
  • Engage conference

06/10/2020
di Cosimo Vestito

Google annuncia nuove soluzioni dedicate alle aziende inserzioniste

Si tratta delle nuove Insights page, delle Performance Max campaigns e le Video Action campaigns

ec005aa3-f826-4ea6-9f0e-8e9152806289.jpg

In occasione dell’Advertising Week, nel corso del suo intervento Jerry Dischler, Vice President e General Manager of Ads di Google, ha annunciato le nuove soluzioni di Big G per aiutare le aziende a far crescere il proprio business online.

La prima novità è la nuova Insights page all'interno di Google Ads, che fornisce insight personalizzati e specifici per la propria azienda. Sarà lanciata in versione Beta nei prosismi mesi e prossimamente offrirà agli utenti informazioni aggiuntive, come gli insight sull'audience e sulle previsioni.

Insights page presenterà anche una sezione dedicata alle tendenze, che mostrerà le chiavi di ricerca correnti ed emergenti relative ai prodotti o ai servizi più importanti per un determinato business. È inoltre possibile approfondire le singole tendenze per capire quali ricerche stiano effettuando i consumatori o in quali posizioni geogragiche la domanda cresca di più. Le tendenze saranno visualizzabili in forma aggregata e anonima. Al lancio iniziale, che coinvolgerà Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia, seguirà nei mesi a venire un ampliamento rivolto anche ad altri paesi, tra i quali l’Italia.


Leggi anche: GOOGLE, NUOVI STRUMENTI DI VISIBILITÀ PER I RETAILER E LE AZIENDE LOCALI


Un'altra soluzione in arrivo è Performance Max campaigns, una nuova modalità per acquistare annunci sull'inventoy Google. Attualmente, Google Ads offre campagne completamente automatizzate per app marketer, retailer e business con presidi fisici: Performance Max campaigns si baserà su tutto questo per fornire una soluzione completa che funzioni con tutti gli inserzionisti e per un'ampia gamma di obiettivi di marketer, con quattro importanti benefici:

  • Reach sui clienti, le Performance Max campaigns completeranno le campagne Search e saranno la più completa soluzione per generare conversioni e ricavi unificando l'inventory di Google,
  • Performance verso obiettivi di business, nel tempo le aziende saranno in grado di scegliere tra multipli obiettivi di marketing, come vendite online, acquisizione di nuovi clienti e vendite offline. Per la prima volta, saranno anche in grado di generare nuove lead in ambiente Google da una campagna. Il machine learning ottimizzerà automaticamente le attività basandosi sui clienti di maggior valore distribuiti sui vari canali,
  • Nuova reportistica e insight, una conoscenza più approfondita di come il machine learning sta operando, ad esempio su quali combinazioni di audience e asset creativi stiano performando meglio, 
  • Nuovi imput di campagne, mentre l'automazione aiuterà le aziende a generare migliori risultati, sarà possibile accelerare i processi di apprendimento della campagna specificando quali audience abbiano più probabilità di effettuare una conversione. Ciò renderà possibile individuare quali conversioni valgono di più sulla base di caratteristiche come la posizione e il dispositivo.

Infine, nelle prossime settimane le Video Action campaign si espanderanno a tutti gli inserzionisti, per aiutare a generare più conversioni da video e ispirare azioni su YouTube e i partner video di Google.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI