• Programmatic
  • Engage conference

di Simone Freddi

Rai TV diventa RaiPlay: nasce la piattaforma digitale unica della Rai

E' online il nuovo servizio che integra tutta l'offerta digitale della Rai per smartphone, tablet e desktop, fruibile in modalità gratuita su App e Pc, sia online che offline. Campo dall'Orto: «Un passo avanti fondamentale nel percorso che sta trasformando la Rai in una Media Company»

Un frame del promo di lancio di RaiPlay

Un frame del promo di lancio di RaiPlay

La trasformazione della Rai in una media company multimediale compie un passo in avanti con la nascita di RaiPlay, la nuova piattaforma digitale che sul web ha già preso il posto di Rai.tv e che integra tutta l'offerta digitale dell'emittente pubblica per smartphone, tablet e desktop, fruibile in modalità gratuita su App e Pc, sia online che offline. "Oggi è un giorno bello per noi", ha detto sabato, giorno del lancio ufficiale della nuova piattaforma, il direttore generale della Rai Antonio Campo dall'Orto, intervenendo al Wired Next Fest di Firenze. "Siamo in grado di dare agli italiani un servizio in più, che include la possibilità di guardare i programmi quando vogliono, anche quelli che in quel momento non sono in onda, oltre ad altri servizi intorno ai contenuti". In concomitanza con il debutto online della piattaforma (dal sito è possibile trovare i link per scaricare l'app per Android e iOS, è partita anche la campagna di promozione di RaiPlay, con uno spot che ricorda le prime trasmissioni della tv pubblica, a sottolineare l'importanza del momento.  "Per noi inizia una nuova fase" - ha sottolineato Campo dall'Orto, secondo cui "il servizio pubblico deve rappresentare l'identità collettiva del paese e allo stesso tempo deve offrire un servizio personalizzato". Anche sui profili social della tv pubblica è iniziata un'intensa attività di comunicazione per favorire una rapida "sostituzione" delle vecchie app di Rai con il nuovo servizio.

Ricca l'offerta per gli utenti: il catalogo di RaiPlay contiene i 14 canali Rai in diretta streaming (Rai1, Rai2, Rai3, Rai4, Rai5, RaiNews, RaiSport1, RaiSport2, RaiMovie, RaiPremium, RaiYoyo, RaiGulp, RaiStoria, RaiScuola), la Guida Tv per consultare i palinsesti, rivedere i programmi che si sono persi e accedere a serie, fiction, film, documentari, concerti in onda sulle reti di Viale Mazzini. Attraverso la registrazione gratuita, gli utenti potranno visualizzare un contenuto in piena libertà con l’opzione “guarda dopo”, riprendere la visione di un video iniziato con l'opzione "ultimi visti", e conservare lo storico dei contenuti visualizzati. Per le App, inoltre, è disponibile l’opzione “guarda offline”, per salvare i programmi e guardarli anche senza connessione, e il servizio Chromecast, per utilizzare l'App come un telecomando e trasferire i contenuti sulla propria Tv. Tutte le attività, inoltre, sono pluridevice: dopo la registrazione, sarà possibile ritrovare le proprie personalizzazioni su qualsiasi dispositivo. "RaiPlay rappresenta un passo avanti fondamentale nel percorso che sta trasformando la Rai in una Media Company", ha commentato Antonio Campo Dall'Orto. "Con questo nuovo servizio - ha aggiunto - i cittadini saranno liberi di fruire dei nostri contenuti dove e quando vogliono, avendo sempre e ovunque a disposizione tutta la nostra offerta. Libertà e Universalità sono due pilastri della missione Rai, che resta quella di informare, educare, divertire mettendo al centro dell'offerta dei contenuti le esigenze delle singole persone."  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI