• Programmatic
  • Engage conference

07/01/2020
di Cosimo Vestito

TripleLift si prepara a entrare nel mercato italiano

La società adtech specializzata in pubblicità nativa e branded content ha già siglato accordi con alcuni tra i principali editori digitali operativi nel nostro Paese. La nuova sede in apertura a Milano

triplelift-1140x684.png

TripleLift, società specializzata in tecnologie programmatiche per la pubblicità nativa, il branded content e le piattaforme over-the-top, è in procinto di entrare nel mercato italiano. La nuova sede sarà aperta a Milano, dove sarà operativa una squadra commerciale attualmente in formazione. Secondo quanto risulta a Programmatic Italia, la piattaforma adtech ha inoltre già siglato alcuni accordi con i principali editori digitali italiani. TripleLift è una piattaforma di monetizzazione specializzata in pubblicità Native, ossia gli annunci posizionati all'interno dei contenuti di un sito. La sua tecnologia consente ai brand di amplificare i loro contenuti di marketing attraverso pubblicità che si abbinano al look and feel di migliaia di siti, e agli editori di sbloccare nuove fonti di guadagno attraverso la monetizzazione delle loro inventory in-feed. Attraverso strumenti di computer vision all'avanguardia, la società trasforma contenuti come immagini e video in campagne contestuali di qualità, posizionabili all'interno dei contenuti di un sito, e non invasive nei confronti dell'utente. Nata nel 2012, la piattaforma si è negli anni costruita una solida posizione all'interno del mercato del native advertising. Secondo dati raccolti da Business Insider - che ha inserito la società tra le "18 hottest adtech companies of 2019" - TripleLift ha totalizzato 16,6 milioni di dollari di ricavi lo scorso anno, e sempre nel 2019 ha avviato una forte espansione sia a livello di offerta, con il lancio di soluzioni per la pubblicità native per il mondo OTT come product placement e brand integration pensate per i servizi di streaming, sia di organico, con l'aggiunta di ben 184 nuovi dipendenti a livello globale (attualmente ne conta circa 300). Nell'ambito di questo processo di espansione, lo scorso dicembre la società ha affidato il ruolo di Head of Publishers Development EMEA all'ex-Adform Julien Gardès, che si occuperà di sviluppare il business della società e contribuire alla sua crescita nella regione. Julien Gardès

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI