• Programmatic
  • Engage conference

30/09/2020
di Cosimo Vestito

Samsung lancia la sua piattaforma pubblicitaria self-serve

Dà agli inserzionisti la possibilità di gestire le campagne in totale autonomia, con aste per collocare in tempo reale gli spot

20200929_samsungAdsV2_3x2.jpg

Samsung lancia una piattaforma pubblicitaria self-service, espandendo così la sua offerta pubblicitaria che abbraccia televisione, dispositivi mobili e desktop. La piattaforma consente agli inserzionisti di erogare spot sulle televisioni connesse.

Quando, cinque anni fa, Samsung ha cominciato a trasmettere pubblicità personalizzata sulle tv collegate a internet, le pianificazioni richiedevano il supporto di un team interno. L'offerta si è poi sviluppata divenendo un marketplace programmatico con più strumenti aumatizzati per vendere inventory video.


Leggi anche: GLI SPETTATORI ITALIANI DI CTV ACCOLGONO CON FAVORE I CONTENUTI SUPPORTATI DALLA PUBBLICITÀ


L'ultima evoluzione della piattaforma dà la possibilità di gestire le campagne in totale autonomia, con aste per collocare in tempo reale gli spot. Come fa notare AdAge, Samsung vuole raggiungere gli spettatori di canali video proprietari come Samsung TV Plus, il servizio video gratuito delle smart tv di Samsung connesso alle inventory pubblicitarie di applicazioni di terze parti.

Nel dettaglio, l'azienda coreana riserva spazi pubblicitari all'interno delle app televisive con le quali ha accordi di condivisione di inventory, analogamente a quanto avviene negli accordi tra RoKu e Amazon e i partner media. Queste piattaforme hanno accesso esclusivo ad una certa percentuale di commercial con la possibilità di fare offerte anche su altre fasce di inventory attraverso le proprie DSP.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI