• Programmatic
  • Engage conference

16/11/2022
di Alessandra La Rosa

Clear Channel porta in Italia Radar View, strumento per la pianificazione dinamica di pubblicità nell’OOH

La soluzione permette di affinare la programmazione tabellare integrandola con dati comportamentali del pubblico, rispetto agli impianti considerati

clear-channel-radar.jpg

Dopo il lancio in UK e Spagna, Clear Channel porta ora anche in Italia il primo tool della sua suite Radar: Radar View.

Radar è una piattaforma proprietaria della media company in rilascio dal 2020 e si compone di 4 soluzioni data-driven studiate per ottimizzare il processo end-to-end di pianificazione pubblicitaria; programmazione, integrazione, amplificazione e attribuzione, avendo come obiettivo quello di aumentare l’efficacia della pubblicità esterna.

In particolare, Radar View è il primo di questi tool di pianificazione dinamica di campagne e lavora collezionando ed elaborando dati anonimi di localizzazione mobile. Tali dati vengono aggregati per predisporre informazioni sui comportamenti di acquisto reali delle persone e selezionare le posizioni degli impianti più in linea con il profilo target da raggiungere in base a dati socio-demografici, interessi e comportamenti, luoghi visitati, brand affinity.

Il tool ha altre due caratteristiche importanti; mappa tutti gli impianti, tradizionali e digitali e calcola un “indice di affinità” tra il comportamento dell’utenza e la presenza di media Clear Channel da inserire nel planning, senza trascurare la potenzialità di una pianificazione georeferenziata grazie al tracciamento di punti di interesse. La combinazione tra copertura e audience targeting efficiency contribuisce a migliorare il ROI di campagna.


Leggi anche: TUTTE LE ULTIME NEWS SUL MONDO DEL DIGITAL OUT OF HOME


“Nell’ambito dell’adozione di sistemi di programmazione e misurazione che rispondano alle richieste di flessibilità, velocità di attivazione e analytics delle aziende, Radar View rappresenta un tassello importante di arricchimento per l’OOH; aiuta a perfezionare la selezione di target e circuiti elevando il mezzo da one-to-many a ‘one-to-selected-many’ - afferma Emanuela Cirillo, Product Director di Clear Channel Italia –. Gli sforzi dell’azienda si concentrano proprio sull’utilizzo di fresh e big data per aumentare la qualità dell’audience; il prossimo passaggio sarà quello di concentrarsi su una soluzione per la verifica dell’aderenza al risultato che andrà a integrare ulteriormente la nostra offerta all’insegna dell’innovazione e del vantaggio competitivo che possiamo offrire nel planning”.

Come funziona Radar View

Il software di Radar View attinge dai dati raccolti mediante la tecnologia Adsquare che ha sviluppato un “algoritmo di visita” per garantire l'accuratezza dei parametri, processando gli attributi ponderati singolarmente in un punteggio di fiducia complessivo, spiega Clear Channel in una nota.

Una volta elaborati, i dati vengono abbinati al catalogo impianti Clear Channel su tutto il territorio nazionale presenti e aggiornati nel database della soluzione per ottenere un modello di pianificazione più ricco e articolato, basato su informazioni reali.

Le prime proposte potenziate con questo tool hanno evidenziato “nuovi touch point inizialmente non considerati - aggiunge Stefano Tenca, Sales Director di Clear Channel Italia – . Con Radar View non solo saremo in grado di costruire soluzioni realmente a misura di cliente, ma lo potremo supportare adattando la pianificazione a presidio di tutto il funnel, dall’awareness alla loyalty”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI