• Programmatic
  • Engage conference

15/01/2020

United Music: campagna pubblicitaria, road show e festa a Sanremo

RadioMediaset dà il via alle attività di lancio del suo progetto digital audio. Mediamond è la concessionaria pubblicitaria

UnitedMusic.jpg

Prenderà il via domenica 19 gennaio la prima campagna pubblicitaria di United Music realizzata dall'agenzia Casiraghi Greco& con lo scopo di amplificare la notorietà del brand a livello nazionale. United Music è il progetto digital audio di RadioMediaset (leggi qui la recente intervista all'a.d. Paolo Salvaderi), la piattaforma gratuita fruibile dal sito unitedmusic.com, via app sui diversi sistemi operativi presenti sul mercato, è compatibile con Android Auto e Apple Car Play, ed è attiva sui principali smart speaker di Amazon e Google. Il bouquet di United Music è costituito da più di 150 digital radio pensate e costruite grazie all’esperienza di professionisti della radio, oltre ad artisti conosciuti e seguiti a livello internazionale, come Bob Sinclar, David Morales e Sananda Maitreya. L’offerta, organizzata in canali tematici suddivisi per genere, è studiata per soddisfare il più ampio spettro delle esigenze degli ascoltatori, che potranno scegliere i propri generi e scoprirne di nuovi. Per il suo progetto digital audio, RadioMediaset ha previsto un importante investimento di comunicazione in televisione, radio, stampa e digital. La campagna, in partenza domenica 19 gennaio, si svilupperà sui diversi media attraverso una creatività integrata e declinata secondo le specificità del singolo mezzo. La creatività video si contraddistingue per un mood giovane e metropolitano con respiro internazionale, finalizzato a presentare United Music in un crescendo incalzante, come polo d’attrazione della grande “community” che condivide la passione per la musica, di qualunque genere sia.

I dettagli della campagna

Nella creatività stampa, l’energia che la musica scatena è declinata in 4 soggetti accomunati dal claim “Scopri tutta la musica che hai dentro”. Le fotografie di corpi in movimento e i colori scelti rimandano immediatamente da una parte ad alcuni dei generi musicali presenti nell’app, dal rock al pop al rap, dall’altra a chi quella musica la fruisce. E poiché tutta la musica del passato e del presente nasce dal pentagramma, così la creatività del logo di United Music prende vita dalle stesse cinque linee per definirsi nel pay off “Sound attraction”. La campagna sarà inoltre accompagnata dal road show di presentazione a clienti e agenzie pubblicitarie (8 tappe in programma dal 15 gennaio al 13 febbraio), organizzato in diverse città a livello nazionale dalla concessionaria Mediamond. Un altro importante appuntamento di presentazione di United Music, pensato ad hoc per gli addetti ai lavori del mondo della musica, degli artisti e degli influencer, avrà luogo a Sanremo la domenica precedente l’inizio del Festival della canzone italiana, nel corso della festa organizzata insieme ai settimanali Tv Sorrisi e Canzoni e Grazia.

Mario Volo: «Futuro all'insegna della personalizzazione»

“Nel futuro di United Music sono previste le produzioni di serie podcast originali ed aggregati inerenti ai temi musicali presenti nel bouquet",  commenta Mario Volo, Direttore United Music. "L’ampliamento del numero di canali tematici e di nuovi generi è previsto anche per tutto il 2020, andando di fatto ad arricchire la già ampia offerta. Anche la distribuzione dell’applicazione, come nativa, abbraccerà il più ampio raggio di device presenti sul mercato. Lo sviluppo delle skills e action, già attualmente attive, renderà l’utilizzo delle applicazioni sempre più intuitivo ed efficace, anche dagli smart speaker. United Music svilupperà nuove modalità di richiesta musicale e di contenuti da parte dell’ascoltatore, che potrà così ottenere un servizio sempre più personalizzato”.

Paolo Salvaderi: «Un progetto dal respiro internazionale»

“Siamo molto orgogliosi di lanciare questo progetto innovativo nel mondo del digital audio, al quale stiamo lavorando con passione e dedizione da circa due anni", aggiunge Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato RadioMediaset. "Il nostro modello di business è basato al momento sulla raccolta pubblicitaria e la nostra ambizione, dopo aver lanciato Unite Music in Italia, è di entrare a livello internazionale in altri Paesi. Infatti siamo già presenti su tutti i digital store e abbiamo già sviluppato la tecnologia per supportare le varie versioni internazionali della nostra piattaforma. In sintesi possiamo affermare che la sfide del futuro per noi sono già partite”.  

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI