• Programmatic
  • Engage conference

19/09/2022
di Lorenzo Mosciatti

Triboo, ricavi ed Ebitda in crescita nel primo semestre 2022

Il gruppo presieduto da Riccardo Maria Monti segnala la “decisa ripresa dei settori Media e Advertising”

 Riccardo Maria Monti

Riccardo Maria Monti

Triboo chiude il primo semestre del 2022 con ricavi consolidati pari a 48,3 milioni di euro, in crescita del 5,1% rispetto ai 45,9 milioni del primo semestre dello scorso esercizio, grazie anche alla decisa ripresa dei settori Media e Advertising, maggiormente impattati dagli effetti derivanti dall’emergenza sanitaria Covid-19 nei precedenti esercizi. 

A livello di singole divisioni, la unit Digitale registra ricavi pari a 36,9 milioni di euro con un Ebitda pari a 4,7 milioni di euro, mentre la unit Media chiude i primi sei mesi dell’anno con ricavi pari a 11,6 milioni di euro e una marginalità pari a 1,8 milioni di euro.


Leggi anche: TRIBOO LANCIA LA RIVISTA IL SETTIMANALE. BRACHINO: «BREAK EVEN IN UN ANNO»


Anche in termini di marginalità, Triboo chiude il semestre con un risultato in crescita: complessivamente l’Ebitda si attesta a 6,4 milioni di euro (rispetto a 6,3 milioni di euro del primo semestre 2021), mentre l’Ebitda adjusted registra una crescita del 4,6% (6,6 milioni di euro al 30 giugno 2022). Il risultato ante imposte adjusted pari a 1,8 milioni di euro (+42,4%).

La posizione finanziaria netta di gruppo al 30 giugno 2022 è negativa per 9,1 milioni di euro, in miglioramento rispetto ad un indebitamento netto pari a 10,7 milioni di euro al 30 giugno 2021; l’indebitamento netto al 30 giugno 2022 fa essenzialmente riferimento ai debiti finanziari per affitti e leasing, contabilizzati in conformità al principio contabile internazionale IFRS 16, per 8,1 milioni di euro (9,1 milioni di euro al 30 giugno 2021).

“Grazie al grande lavoro dei nostri collaboratori ed ai significativi investimenti per il nostro sviluppo, Triboo si conferma quale leader nel settore digitale, mettendo sempre al centro del proprio lavoro il cliente ed il benessere dei propri dipendenti”, commenta Riccardo Maria Monti, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Triboo S.p.A. “In un contesto macroeconomico di eccezionale difficoltà i numeri dimostrano la nostra resilienza e la capacità del gruppo di continuare ad operare e crescere in modo sostenibile e redditizio”.

Sulla base dei dati consuntivati nel primo semestre del 2022, ed alla luce delle previsioni di risultato per i prossimi mesi, pur in un contesto globale inevitabilmente condizionato dal perdurare della pandemia Covid-19 e dalla crisi russo-ucraina, Triboo ritiene infine di confermare la guidance del Piano Industriale 2020-2022.

Le ultime operazioni di mercato di Triboo

Nella nota Triboo ricorda che in data 29 aprile 2022 la controllata Triboo Digitale ha acquisito l’ulteriore 30,50% del capitale sociale di Digiglow srl, già controllata al 69,5%, arrivando così a detenerne la totalità delle quote. Il controvalore complessivo dell’operazione è stato pari a 200.000 euro, interamente versati.
 
In data 29 luglio 2022, quindi, la società Innovas srl ha ceduto alla società MDM srl (già Aliboox srl), controllata al 100% da Triboo spa, il ramo d'azienda composto da tutti gli elementi afferenti l’esercizio dell’attività di gestione e organizzazione delle attività “Private Sales” e del punto vendita sito in Milano noto come “Moscova District Market”. Contestualmente, Triboo Digitale srl, titolare del 50,01% di Innovas srl, ha ceduto la propria partecipazione pariteticamente alle socie fondatrici.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI