• Programmatic
  • Engage conference

06/05/2021
di Andrea Di Domenico

Sky Go supera i 1.000 inserzionisti. I plus dell’offerta commerciale

I formati impattanti e le tante opzioni di targeting sono tra le caratteristiche salienti dell’app, che intanto nel 2021 registra nuovi record di fruizione

Sky Go è l'app che permette di guardare i contenuti Sky in mobilità

Sky Go è l'app che permette di guardare i contenuti Sky in mobilità

Numeri in crescita per Sky Go: a seguito del recente cambio di logo (ora caratterizzato da un mix di blu e azzurro sfumati), il broadcaster ha deciso di condividere alcuni dai della sua App che permette di vedere i contenuti dell'offerta SKY in mobilità su smartphone, tablet e pc.

Dopo aver registrato più di 600 milioni di video views nel 2020, i primi mesi del 2021 hanno confermato il successo della app con un nuovo record: tra gennaio e febbraio, Sky Go ha ottenuto una media di oltre 3,5 milioni di ore viste a settimana anche grazie alle ottime performance della serie rivelazione della HBO “The Undoing – Le verità non dette” e alla collection on demand de “Il Trono di Spade”.

Un trend confermato a marzo (in cui l'app registra stabilmente oltre 3 milioni di ore/settimana) mese in cui spicca la performance della serie originale “Speravo de morì prima ” su Francesco Totti, e al grande sport: calcio, Formula Uno e Moto GP.

Oltre che dagli utenti, Sky Go si dimostra una piattaforma apprezzata anche dagli investitori pubblicitari: negli ultimi 6 anni, sono oltre 1000 gli inserzionisti che hanno scelto l’app per le loro campagne pubblicitarie, usandola sia all’interno di pianificazioni multimediali sia come canale a sé stante, che offre numerosi plus.

Vediamone alcuni: i formati video sono no skip per 15’’ e sviluppano un dato molto alto di interazione con gli spot (CTR tra il 7% e il 16%), i formati video e display sono cliccabili e tracciabili e vengono erogati solo in presenza dell’abbonato Sky, le views sono garantite e non stimate, gli spot sono tutti pianificati in ‘single spot’ per assicurare una visibilità privilegiata e sono tutti ‘in-page’ senza altri brand nello stesso momento, il frequency CAP viene impostato in modo da fornire un adeguato rate di inserzioni.

Sono poi disponibili varie personalizzazioni: è possibile pianificare randomicamente, per categorie, per target o su un singolo evento, sia in diretta che on demand. E’ anche possibile selezionare singoli device o specifici provider. Tra i vari contenuti premium disponibili nei prossimi mesi sull'app, ci sono anche gli Europei di Calcio

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI