• Programmatic
  • Engage conference

06/11/2020
di Teresa Nappi

Roberto Parodi debutta nel mondo dei podcast con Podcastory

La podcast factory produce la prima serie podcast del giornalista, una serie completamente dedicata ai viaggi overland

Roberto Parodi

Roberto Parodi

Contenuti di qualità e diffusione di cultura: questa, da sempre, la mission di Podcastory. È in quest’ottica che la podcast-factory ha scelto di affiancare Roberto Parodi, giornalista, scrittore, conduttore televisivo. E ancora, manager di successo, creatore di format, e, non da ultimo, amante delle motociclette.

“Per noi di Podcastory - racconta Davide Schioppa, Ceo e Founder - iniziare a lavorare con Roberto Parodi significa avvicinarci al mondo dei social e del giornalismo di qualità e provare a conquistare l’interesse degli over 40, pubblico di riferimento di Roberto, che ad oggi sembrerebbe essere il cluster ancora meno coinvolto dal podcasting.”

Davide Schioppa

Davide Schioppa

Con numerose collaborazioni d’eccezione all’attivo, Roberto Parodi ha creato e prodotto due docu-reality format su viaggi in moto, con Mediaset prima - Born To Ride e con Rai2 dopo - #DiarioDellaMotocicletta

Ma è grazie ai suoi video e post sui social che raccontano con sguardo cinico e a volte irriverente la società nelle sue infinite declinazioni che è conosciuto anche ai non appassionati di motori.

La prima serie podcast di Parodi s’intitola “Chiedi alla strada”, un racconto di grandi libri di viaggio.

Chiedi-alla-strada---grafica.jpg

“Un viaggio - dice il giornalista - è certamente il piacere dell'esplorazione, un momento di crescita e per molti versi anche una sfida con se stessi, specie se si tratta di viaggi overland in moto, dove c'è sempre una parte imprevedibile che ci costringe a improvvisare e ad essere flessibili. Ma non è solo questo: una parte importante è il racconto e la condivisione del viaggio stesso, proprio come avviene nei grandi romanzi. Ecco quindi l'idea di una serie di podcast sui libri di viaggio, preziosi contenitori di emozioni che hanno la capacità di farci sognare, arricchirci e stimolarci a viaggiare anche noi. Come diceva Alexander Supertramp in "Into the Wild", la felicità ha senso solo se è condivisa, e quindi un viaggio ha senso solo se l'enorme esperienza che racchiude viene raccontata agli altri”.

Ed è proprio Into the Wild il libro che inaugura la serie.

Di cosa si compone la serie "Chiedi alla strada"

La playlist dei testi è stata curata personalmente da Parodi, che li ha scelti o per lo spirito con cui il viaggio è stato fatto, o per l'oggettiva complessità del viaggio stesso o altri per il contenuto evocativo.

“Ognuno di questi libri mi ha dato molto ed è stato importante a suo modo, per la mia crescita come uomo e come viaggiatore”, dice ancora il giornalista.

Il debutto di Parodi con i podcast è fortemente segnato dalla fascinazione che il mezzo è capace di esercitare.

"Il podcast - sottolinea Parodi - ha un canale di comunicazione in meno, rispetto ai video: non si vede nulla e si può solo ascoltare. Ma, paradossalmente, proprio questo fatto ne arricchisce enormemente la forza che, priva di immagine, scatena la nostra immaginazione e rende il racconto più personale e intimo. Il podcast è un mezzo più semplice, ma proprio come una favola, ha un grande potere quasi come quello di un libro”.

La serie “Chiedi alla strada” è disponibile gratuitamente su tutte le principali piattaforme di podcasting.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI