• Programmatic
  • Engage conference

17/11/2022
di Andrea Salvadori

Lega Serie A allarga l’offerta media e guarda al target giovane con il player video di Veedly

Lanciato a settembre, il network della controllata di AdPlay Media Holding «può contare su una media di 10 milioni di video views a turno di campionato e su 4,5 milioni di utenti unici giorno», dice il ceo Lucio Napolitano. A gennaio l'app per la Connected Tv

Veedly_-053.jpg

Lega Serie A continua ad investire per ampliare la sua capacità di produzione di contenuti e lo fa puntando su nuovi network distributivi. 

Dopo l’accordo annunciato ad agosto con AdPlay Media Holding, la Lega Serie A di cui è amministratore delegato Luigi De Siervo può contare da settembre su una nuova piattaforma tecnologica per la distribuzione di propri contenuti multimediali. Una novità che si va ad affiancare ai canali digitali ufficiali già esistenti della Serie A, tra cui la nuova applicazione per smartphone e tablet lanciata a maggio e il sito internet da qualche settimana online in una nuova veste. Ad occuparsi del Video Player Manager, il player video realizzato da ADPlay Media Holding per la distribuzione degli highlight di tutte le partite del campionato di calcio (e anche di Coppa Italia Frecciarossa ed EA SPORTS Supercup), è Veedly, una controllata del gruppo fondato da Marco Valenti e Alberto Gugliada al cui vertice siede il ceo Lucio Napolitano. 

Le audience del network, l'offerta pubblicitaria e l'app per le smart tv

«Il pubblico di appassionati di calcio è in costante evoluzione e ha oggi un’età media di 35 anni», ha spiegato Lucio Napolitano nel corso di un incontro a cui hanno preso parte i vertici di Lega Serie A e i suoi ambassador Bobo Vieri, Luca Toni, Ciro Ferrara, Dida e Vincent Candela. «Il nostro progetto nasce dunque anche con la volontà di intercettare le fasce più giovani della popolazione, proponendo loro la magia del calcio di uno dei campionati più belli al mondo nel formato del video breve, tra i più apprezzati dal target». Lanciato a settembre, il network di Veedly «può contare ad oggi, grazie agli accordi sottoscritti con una sessantina di editori digitali, su una media di 10 milioni di video views a turno di campionato e su 4,5 milioni di utenti unici giorno».  

Il player con i contenuti della Lega può beneficiare tra l’altro di un vantaggio temporale rispetto alla concorrenza. «Sfruttando gli embarghi temporali specifici dei canali digitali di Lega, infatti, gli highlight dei posticipi serali delle 20:45 sono resi disponibili con un embargo temporale anticipato (2 ore e 15 minuti di vantaggio) rispetto ad altre piattaforme, sfruttando così il picco di attenzione sull’evento».

Veedly0109-rit-(1).jpg

Dal punto di vista commerciale, «la nostra offerta pubblicitaria è invece molto semplice e fondata sulle potenzialità delle campagne di videostrategy: per ogni highlight proponiamo 1 preroll».  

Per gennaio il progetto entrerà quindi in una nuova fase di sviluppo «grazie al lancio dell’applicazione per le smart tv e all’ingresso, dunque, nel settore della Connected Tv».  

Lega Serie A sempre più media company

La nuova piattaforma tecnologica realizzata da Veedly è uno degli asset del nuovo corso avviato da Lega Serie A sotto la gestione di De Siervo, incentrato sulla volontà di internalizzare la produzione dei contenuti e di posizionarsi così sul mercato come una vera media company. Un progetto che ha il suo cuore nell’International Broadcaster Centre di Lissone, la sede operativa della Lega Serie A ospitata dal 2021 nella struttura di El Tower, tra i leader in Italia nella gestione di infrastrutture per la trasmissione di segnali video, audio e dati. E’ qui che sono realizzate le attività di distribuzione delle partite e vengono confezionati gli highlight, qui hanno sede il Var Center e il social department della Lega, con una distribuzione dei contenuti che non riguarda più solo il mercato italiano ma tutto il mondo. L’internazionalizzazione è d’altronde al centro della strategia di Lega Serie A, con l’obiettivo di rafforzare da un lato l’appeal del campionato italiano all’estero e dall’altro le attività commerciali dei club associati. Dopo l’apertura a maggio di un ufficio a New York, la sua prima sede all’estero, Lega Serie A ha in programma a inizio 2023 l’inaugurazione degli uffici di Abu Dhabi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI