• Programmatic
  • Engage conference

02/03/2023
di Francesco Leone

La YouTube del futuro, da Wojcicki a Mohan: tra community, creator e AI

Il nuovo Ceo della piattaforma video parla delle priorità per il 2023: ecco tutte le novità

mohan (1).jpg

Dopo l’annuncio ufficiale delle dimissioni di Susan Wojcicki dalla carica di Ceo di YouTube, a poco più di un mese di distanza è giunta anche la lettera alla community di Neal Mohan, già Chief Product Officer dell’azienda, che ha rilevato la carica di responsabile della piattaforma video: un comunicato che vuole porre le basi per il futuro della company parte di Google, che si rivolge direttamente agli utenti e ai creator, quasi a sottolineare le tappe che attendono YouTube in questo nuovo percorso avviato dal passaggio di consegne.

“Ho ripensato a quel momento nelle ultime settimane, quando la mia amica e mentore di lunga data Susan Wojcicki è passata a consulente di Google e Alphabet lasciandomi la guida di YouTube”, scrive il nuovo responsabile di YouTube, “Ho visto il suo potenziale quando era ancora una start up, ora sono incredibilmente entusiasta di guidarla verso il futuro”.

Neal Mohan parla dunque delle priorità di YouTube per il 2023, riassumibili in tre punti chiave: sostenere il successo dei creator, creare la piattaforma video del futuro e proteggere la community. Questo cambio al vertice arriva dopo un trimestre, l’ultimo del 2022, in cui il business advertising di YouTube ha incassato 7,96 miliardi di dollari registrando un calo dell’8%.

La Youtube del futuro

“Stiamo investendo in nuove funzionalità ed esperienze che renderanno YouTube una casa per gli spettatori e per i creator, ora e in futuro. Dal raddoppio dello streaming e della TV connessa, alle modalità per sbloccare un potenziale creativo senza pari” scrive nella lettera alla community Neal Mohan.

Tra le novità della piattaforma video, emerse in questi mesi, ci sono quella del nuovo progetto orientato sui podcast, con sviluppo di una nuova funzione nella categoria dedicata ai creators, ma anche quella secondo cui la società starebbe testando un nuovo servizio gratuito, supportato dalla pubblicità: la trasmissione in diretta dei classici canali televisivi.

La community di Youtube

“Mentre continuiamo a innovare, niente è più importante che essere all'altezza della nostra responsabilità: proteggere la community di YouTube. Stiamo investendo nei team, nella tecnologia e nei sistemi che garantiscono ai creator e alle persone un'esperienza sicura su YouTube”, così Neal Mohan ha affrontato il tema legato alla salvaguardia e alla protezione della community sulla piattaforma video, specificando che la collaborazione con tutti i paesi del globo sarà utile a porre le basi per nuove norme atte sempre di più a regolamentare parametri e settori con il fine ultimo di rendere la piattaforma quanto più congeniale al rispetto degli utenti. La priorità è inevitabilmente legata al segmento kids: Youtube mira a implementare la funzione di controllo della fruizione dei contenuti dedicati ai bambini. Non ultimo l’impegno della società nel rendere la piattaforma multilingua e sempre più vicina alle persone con disabilità uditive e visive.

Youtube sostiene i creator

“I creator e gli artisti sono l’anima di YouTube e per me sono sempre al primo posto. Nel difficile clima macroeconomico di oggi diamo loro l’opportunità di far crescere la propria azienda sulla nostra piattaforma. Secondo uno studio di Oxford Economics l'ecosistema creativo di YouTube ha supportato oltre due milioni di posti di lavoro nel 2021 in Brasile, Canada, Stati Uniti, Indonesia, Giappone, Corea del Sud, Francia, Australia, Germania, Regno Unito, India e Turchia messi insieme”, si legge nella lettera alla community, “YouTube aiuta i creator a costruire relazioni profonde con le community, dando loro molteplici strumenti per guadagnare facendo ciò che amano. Solo lo scorso anno, sono stati centinaia di migliaia i canali che hanno cominciato a guadagnare su YouTube. Abbiamo offerto ai creator opportunità di guadagno oltre agli annunci pubblicitari, grazie alla disponibilità degli abbonamenti in più Paesi, agli investimenti nello shopping e al continuo miglioramento delle nostre offerte di prodotti a pagamento”.


Leggi anche: WEB 3, METAVERSO E NFT, ECCO QUALI STRATEGIE LE AZIENDE INTENDONO ADOTTARE


Mohan fa dunque riferimento alla volontà di Youtube di fornire nuove opportunità di business ai creator che popolano la piattaforma. Oltre agli annunci pubblicitari si sottolinea l’offerta degli abbonamenti e la possibilità di usufruire di nuove funzioni sempre più performanti, dove l’intelligenza artificiale prende una posizione centrale tra le novità della company.

“Quest’anno lanceremo uno strumento che permette ai creator di registrare uno Short in un layout affiancato sia con Short che con un video di YouTube, in modo che possiate facilmente aggiungere la vostra interpretazione di un trend o partecipare alle reaction. Siamo in grado di prevedere solo in parte il ruolo che giocherà l’intelligenza artificiale nel reinventare le modalità con cui fare i video. I creator saranno in grado di ampliare la loro narrazione e aumentare il loro valore di produzione, dallo scambio virtuale di abiti alla creazione di un’ambientazione cinematografica fantastica attraverso le capacità generative dell’IA. Ci siamo presi i tempi necessari per sviluppare queste funzionalità in modo cauto e ponderato. Nei prossimi mesi svilupperemo strumenti per i creator e funzionalità con cui ciascuno possa adottare questa tecnologia in modo responsabile”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI