• Programmatic
  • Engage conference

02/04/2020

Google: 6,5 milioni di dollari contro la disinformazione sul Coronavirus

Mountain View ha deciso di supportare le attività di organizzazioni come First Draft, Full Fact e International Fact-Checking Network

Google annuncia che metterà a disposizione 6,5 milioni di dollari per finanziare fact-checker e organizzazioni no profit, affinché possano dotarsi degli strumenti necessari per combattere la disinformazione, con un particolare attenzione sulle informazioni legate al Coronavirus. Tra le iniziative, attraverso Google News Initiative saranno supportate le attività di First Draft, Full Fact e International Fact-Checking Network e altre organizzazioni, saranno creati database specifici per aiutare i giornalisti che lavorano su Covid-19, e saranno avviati progetti di formazione dedicati al riconoscimento delle informazioni attendibili. Google News Initiative (GNI) sta intensificando il proprio supporto verso First Draft, l'organizzazione che sta mettendo a disposizione un hub di risorse online, formazione dedicata e simulazioni di crisi per i giornalisti che si occupano di C-19 in tutto il mondo. First Draft sta inoltre utilizzando la sua estesa rete CrossCheck per aiutare le redazioni a rispondere rapidamente e a far fronte al grande aumento di contenuti che spesso causa confusione e problemi. I fast-checker Full Fact e Maldita.es coordineranno gli sforzi in Europa, concentrandosi sui paesi con il maggior numero di casi (Italia, Spagna, Germania, Francia e Regno Unito) per dare maggior risalto agli esperti, condividere le tendenze e contribuire a ridurre la diffusione di false informazioni dannose.    

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI