• Programmatic
  • Engage conference

22/09/2020
di Lorenzo Mosciatti

Bfc Media, ricavi in crescita dell’11% nel primo semestre 2020

L’editrice che fa capo a Denis Masetti ha chiuso il bilancio con un utile di 255.496 euro

Denis Masetti

Denis Masetti

BFC Media ha chiuso il primo semestre del 2010 con ricavi consolidati pari a 4,56 milioni di euro, in crescita dell’11 % rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. L’Ebitda cresce a 714.938 euro (ed è pari al 16,1% dei ricavi ) mentre l’utile prima delle tasse è di 255.496 euro.

L’anno 2020, si legge nella nota di bilancio, ha visto il consolidamento e la crescita delle varie aree di attività di BFC Media in linea con gli obiettivi del piano quinquennale presentato al mercato. L’impatto del Covid-19 ha avuto ripercussioni soprattutto nel settore degli eventi, costringendo di fatto alla sospensione di tutti quelli fisici. Questa situazione negativa è stata compensata con il lancio di nuovi servizi. 

Il fatturato del primo semestre è diversificato ed è originato da oltre 400 clienti attivi così distribuiti: per il 55% da pubblicità e vendita copie dei magazine, per il 25% dalla componente digital, per il 10% da eventi e formazione e per il restante 10% dal nascente settore video.

Le disponibilità liquide delle società del gruppo al 30 giugno sono di oltre 500 mila euro. Inoltre, il Decreto Liquidità ha consentito alle aziende di accedere al credito bancario a condizioni particolarmente favorevoli. BFC Media, BFC Space e ITE hanno presentato un totale di 4 richieste di erogazione, per complessivi 1.800.000 euro. Tutte le richieste sono state approvate sia dal Medio Credito Centrale sia dalle banche erogatrici (Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare dell’Emilia Romagna). Tre di questi finanziamenti sono stati erogati tra luglio e settembre. Il quarto è previsto per le prossime settimane. Tali finanziamenti prevedono tassi agevolati e rimborso a 60 mesi con due anni di preammortamento. La liquidità così acquisita sarà investita nei progetti di crescita della casa editrice.

BFC Media vanta inoltre crediti verso clienti aumentati a 2.289.965 euro. Il valore complessivo delle immobilizzazioni raggiunge i 2.116.398 euro, tale importo è legato all’importante sviluppo delle iniziative digitali, dei software sviluppati e al lancio delle nuove iniziative, in particolare i canali televisivi e la produzione video.


Leggi anche: BFC MEDIA COMPLETA IL SISTEMA "BIKE": ARRIVA IL MAGAZINE CARTACEO

Il primo semestre 2020 è stato caratterizzato da investimenti che vanno nella direzione della diversificazione con Bike ed Equos, dallo sviluppo dei progetti multimediali audio e video, e dall’incremento delle soluzioni di comunicazione integrata. 


Leggi anche: BFC MEDIA PUNTA SUI CAVALLI CON TROTTO&TURF: ATTESO GIRO D'AFFARI DI 4 MILIONI

Denis Masetti, presidente e maggior azionista della società, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto e dei risultati che ci consentono di realizzare gli obiettivi del piano quinquennale che ci eravamo proposti al momento della quotazione. Abbiamo avviato vari progetti che garantiranno una importante crescita futura, ben diversificati, molto scalabili e orientati a target molto definiti e ricchi di opportunità nei quali ci muoviamo in posizione di leadership. Grazie ai collaboratori del gruppo abbiamo affrontato le difficoltà del 2020 con coraggio, cauto ottimismo ed efficacia. Siamo cresciuti e ne siamo orgogliosi. Spero che il mercato azionario si accorga di quanto stiamo realizzando e adegui la nostra capitalizzazione. Puntiamo a raggiungere il valore di almeno 3 euro per azione che ritengo sia il minimo per un gruppo delle nostre dimensioni, con i nostri risultati sempre stabili, in utile, in crescita e con forte liquidità”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI