• Programmatic
  • Engage conference

28/09/2021
di Cristina Oliva

UPA e UNA svelano le linee guida per l'integrazione dei sistemi di misurazione delle audience

Dopo le polemiche dei mesi scorsi, le due associazioni annunciano l'avvio di un tavolo di concertazione per la definizione di una nuova Audi. Venerdì 1 ottobre la presentazione

Lorenzo Sassoli De Bianchi

Lorenzo Sassoli De Bianchi

UPA, Utenti Pubblicità Associati, e UNA, Aziende della comunicazione unite, hanno organizzato venerdì prossimo, 1 ottobre, la presentazione dell'avvio di un tavolo di concertazione promosso dal mercato fra i soci di Audiweb, Audipress e Auditel e la presentazione delle linee guida proposte dalle due associazioni per le ricerche nello scenario digitale e crossmediale.

L'incontro si terrà in streaming alle 11 (per registrarsi e ricevere il link inviare una e-mail di conferma all'indirizzo direzione@upa.it).

Saranno presentate, nello specifico, le linee guida relative all'integrazione dei sistemi di misurazione delle audience.

Una vicenda sotto i riflettori da diverso tempo per il settore dei media e della pubblicità, che ha visto come ultimi capitoli quello della mancata fusione di Audiweb e Audipress che avrebbe dovuto dare vita a Audicomm e quello delle problematiche sollevate dalla diffusione dei dati di ascolti delle partite di Serie A prodotti da Dazn con Nielsen per i dispositivi diversi dalla TV.

La decisione di UPA di non sostenere più la fusione tra Audiweb e Audipress ha creato nei mesi scorsi una spaccatura nel mondo delle Audi e anche una divergenza di vedute tra le stesse UPA e UNA (leggi qui le prese di posizione FIEG, Fedoweb e IAB Italia).

La ricerca Dazn-Nielsen, i cui dati non corrisponderebbero a quelli in possesso dell'Auditel, ha invece di recente portato l'Agcom ad aprire un'istruttoria. Una questione su cui è intervenuta anche la Camera dei deputati con una risoluzione che impegna il governo ad adottare iniziative per una maggiore trasparenza nella rilevazione degli ascolti. 


Leggi anche: SASSOLI (UPA): «PUBBLICITÀ IN ITALIA OLTRE IL +8% QUEST'ANNO, “POSITIVA” L'ISTRUTTORIA AGCOM SU ASCOLTI DAZN»


L'evento del 21 ottobre era già stato annunciato dal Presidente di UPA, Lorenzo Sassoli De Bianchi, a margine del convegno “Influencer Marketing 2021”, tenutosi a metà settembre.

«Mi sembra una mossa giusta, ritengo positiva questa istruttoria», aveva detto allora Sassoli in merito alla questione Dazn. «L'arrivo degli OTT nel grande calcio è una trasformazione che ha bisogno di tempo per essere compresa e attuata. La ricerca Nielsen è un tentativo dato dall'urgenza della situazione, che comunque va nella direzione di elaborare dei dati, seppure forniti dalla stessa emittente, ed è questo è il punto delicato della questione che ci riporterebbe indietro di 30 anni, ma è un primo sforzo di razionalizzare dei dati che a mio parere dovrà essere superato da indicazioni che arriveranno dall'Authority al termine della sua istruttoria. Tutti gli sforzi che vanno nella direzione di dare trasparenza al sistema delle ricerche applicato alla nuova fruizione del calcio vanno nella direzione giusta. Da parte nostra, UPA si è impegnata a fornire entro fine settembre una serie di linee guida per noi auspicabili nello sviluppo del sistema di rilevazione degli ascolti suoi mezzi di comunicazione, sono fiducioso che rispetteremo questa scadenza». 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI