• Programmatic
  • Engage conference

17/04/2018
di engage

DBInformation acquisisce il 28% di Gourmet Institute

L'editore entra nel capitale dell’azienda che possiede Congusto, il campus milanese per la formazione in discipline gastronomiche

Gianni Vallardi e Roberto Briglia

Gianni Vallardi e Roberto Briglia

Nuova acquisizione per DBInformation, il gruppo editoriale b2b che fa capo a Roberto Briglia e Gianni Vallardi. La società ha comprato il 28% di Gourmet Institute, realtà a cui appartiene Congusto, il campus milanese per la formazione in discipline gastronomiche per professionisti e amatori. Le attività nel food di DBInformation sono raccolte sotto il brand Italian Gourmet che include 4 testate specializzate (Grande Cucina, Il Pasticcere, Il Panificatore, Il Gelatiere) e alcune collane di libri professionali specializzati ed eventi: Sweety, World Pastry Stars, I Maestri del Panettone e Bakery 3.0. Congusto invece organizza ogni anno oltre 90 corsi professionali di cucina e pasticceria, vantando un team di insegnanti, selezionati e coordinati da Roberto Carcangiu. “Con la nostra partecipazione a Gourmet Institute facciamo un altro passo avanti nello sviluppo delle attività nell’area Food. Al di là della quota societaria in un’impresa di cui abbiamo subito riconosciuto l’originalità, il dinamismo e la professionalità, abbiamo individuato numerose aree di potenziale sviluppo, dove le competenze delle due società potranno fortemente integrarsi ”, ha dichiarato Roberto Briglia. “Le attività di formazione hanno in sé uno straordinario potenziale e l’area food di DBI, sotto il brand Italian Gourmet, potrà trovare nuove opportunità di crescita”, ha aggiunto Gianni Vallardi. “Siamo felici di iniziare un percorso di collaborazione e sviluppo con DBInformation”, ha dichiarato Federico Lorefice, fondatore Congusto, aggiungendo: “Daniel Stoico e io crediamo molto nella nostra missione originaria: diffondere la cultura gastronomica di qualità nel nostro paese e all’estero attraverso lo sviluppo di un grande campus di formazione multimediale. Idee di crescita e innovazione che avevamo diventano ora molto più realistiche, rapide e concretamente possibili”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI