• Programmatic
  • Engage conference

14/09/2020
di Andrea Di Domenico

Per il 2020 Antevenio Italia conferma un target di crescita a due cifre

Il Ceo Alessandro Volpi: “La capacità di affrontare un contesto di forte discontinuità, l’ingresso di nuovi clienti e la fiducia di quelli storici ci consentono di riaffermare l’obiettivo di un incremento di fatturato del 15%”

Il Ceo di Antevenio Italia, Alessandro Volpi

Il Ceo di Antevenio Italia, Alessandro Volpi

L’epidemia di coronavirus non sembra aver avuto impatti significativi sul business di Antevenio Italia: l’agenzia digital parte dell’omonimo network internazionale con sedi in Europa, USA e America del Sud annuncia infatti di puntare a una crescita del fatturato del 15% quest’anno, grazie all’ingresso di nuovi clienti e la fiducia di quelli storici.

Ubicata nel centro di Milano all’ombra del Bosco Verticale, Antevenio Italia ha costruito nel tempo un portfolio di competenze che spazia dal performance marketing alle attività di consulenza strategica, fino al content e ai social. Può inoltre far leva su due tool consolidati quali Coobis, indirizzato a servizi di content e influencer marketing, e MDirector, dedicato alla gestione e automazione dell’email marketing cross-channel: entrambe tecnologie di proprietà, a cui presto, promette l'agenzia, se ne aggiungeranno altre.

“Siamo cresciuti parecchio nei primi due mesi dell’anno, sia performando sui clienti già esistenti che acquisendone di nuovi, tra i quali realtà prestigiose come Amazon Prime, ActionAid e Mondadori - racconta il Ceo di Antevenio Italia, Alessandro Volpi -. Il lockdown di marzo e aprile è stato un momento difficile sul piano umano, ma non su quello professionale: al contrario, abbiamo consolidato il rapporto con diversi clienti storici. Con WeWorld, ad esempio, non solo è aumentato il budget destinato a progetti attivi da anni, ma si è creata una relazione più di partnership che di fornitura, attraverso l’erogazione di servizi di consulenza in grado di ottimizzare le performance perfino in quel momento complicato”. 

“L’obiettivo che ci siamo posti a inizio anno di aumentare il nostro fatturato del 15%, continua Volpi - è ancora aderente alla realtà dei fatti”. In queste settimane l’agenzia sta partecipando a una serie di gare, presentando progetti integrati di pianificazione media, comunicazione social e consulenza strategica. E continua a sviluppare la propria offerta cavalcando le nuove dinamiche del mercato digitale. “Sempre più aziende ci chiedono di occuparci dell’analisi dei dati, tramite cui il digital marketing può davvero trainare la crescita aziendale”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI