• Programmatic
  • Engage conference
22/08/2022
di Francesco Leone

Mondelez chiude la gara media globale: Publicis si aggiudica anche il business in Europa

In Italia la gestione delle attività media della multinazionale del food era affidata a Dentsu, in Germania a Wpp con Wavemaker

Mondelez chiude la gara media globale Publicis si aggiudica anche il business in Europa.png

Publicis Groupe si aggiudica gran parte delle attività media di Mondelez a livello globale: l'incarico giunge dopo la gara indetta a dicembre 2021 e conclusasi nell'agosto 2022. VaynerMedia e WPP hanno comunque mantenuto una parte delle attività

Nel dettaglio, Publicis gestirà i media per il brand in America Latina, Europa, Medio Oriente e Nord Africa, Sudafrica e Cina: in Italia la gestione era affidata a Dentsu, in Germania da Wpp con Wavemaker.

COMvergence, società attiva in ricerca e analisi delle MarCom, ha calcolato che la spesa media di Mondelez a livello globale è stata di 1,64 miliardi di dollari nel 2021, di cui il 45% in digitale.

La spesa è suddivisa per regione: 277 milioni di dollari in Nord America, 65 milioni di dollari in America Latina, 514 milioni di dollari in EMEA e 787 milioni di dollari di spesa in APAC. Nel nostro paese l’investimento della società guidata dal businessman belga Dirk Van de Put viene stimato in circa 30 milioni di euro all’anno.


Leggi anche: MONDELEZ, IN GARA IL MEDIA INTERNAZIONALE. IN ITALIA IL BUDGET SUPERA I 25 MILIONI DI EURO


Publicis gestirà inoltre gli investimenti video tradizionali, i contenuti e il marketing di Mondelez negli Stati Uniti e in Canada. VaynerMedia invece continuerà a gestire la pianificazione della comunicazione e gli acquisti digitali di Mondelez negli Stati Uniti e in Canada. La società statunitense l'ha designata come agenzia principale nei mercati già citati. WPP guiderà le attività di Mondelez nel Sud-Est asiatico, in India, Australia, Nuova Zelanda e Giappone.

Carat, agenzia di Dentsu Media, non ha mantenuto l'attività in nessun mercato. Come riporta la stampa estera, fonti vicine alla vicenda hanno confermato che non ha partecipato alla gara per il mercato statunitense, ritirandosi dal bando globale.

I nuovi incarichi saranno effettivi da settembre 2022, anche se la multinazionale, che in Italia commercializza Philadelphia, Oro Saiwa, Sottilette e Fonzies, adotterà un approccio graduale alla transizione delle responsabilità delle agenzie con la previsione di finalizzare i passaggi di consegna entro la fine di quest'anno.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI