• Programmatic
  • Engage conference

31/07/2020
di Lorenzo Mosciatti

Havas Group, fatturato in flessione dell'8,5% nel semestre

La società guidata da Yannik Bolloré sconta il rallentamento degli investimenti pubblicitari da parte dell'aziende a causa della pandemia del Covid

Yannick Bollorè

Yannick Bollorè

Vivendi pone fine al primo semestre dell’anno con ricavi in crescita del 3%, a quota 7,576 miliardi d euro, e con un utile netto adjusted di 538 milioni  in aumento del 5,4%. 

Il semestre ha evidenziato da un lato gli “ottimi risultati” di Universal Music Group e del gruppo Canal +, dall’altro il rallentamento negativo registrato nel mercato della pubblicità, colpito dalla pandemia del Covid, da Havas Group e da Vivendi Village.

Il fatturato di Havas Group è risultato infatti in flessione dell'8,5% a 1,019 miliardo di euro. A livello organico la diminuzione è stata dell’11,2% (-3.3% nel primo trimestre e -18.3% nel secondo).

Nel semestre il business di Havas Group nel mercato nord americano ha resistito meglio anche altrove. In l’Europa l’effetto pandemia ha colpito duramente, meno in Gran Bretagna e Germania. Asia-Pacifico e America Latina hanno quindi registrato forti cali. 

L’Ebidta di Havas Group è sceso a 46 milioni rispetto ai 108 milioni della prima metà del 2019, una flessione dovuta “alla forte riduzione dell'attività nelle divisioni Media e Creation”, area di attività segnate da un piano di riduzione dei costi avviato contestualmente al lockdown che ha permesso alla società di compensare in parte il declino dei ricavi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI