• Programmatic
  • Engage conference

11/11/2019
di Lorenzo Mosciatti

Adci Awards 2019, il Grand Prix va alla campagna “Hate Couture” di Publicis e Diesel

Un’edizione record quella di quest’anno che ha visto crescere del 47% il numero delle iscrizioni, il miglior risultato di partecipazione di sempre

La consegna del Grand Prix

La consegna del Grand Prix

Publicis Italia vince il Grand Prix Adci Awards 2019 con la pluripremiata campagna “Hate Couture” realizzata per Diesel. L'agenzia guidata da Bruno Bertelli ha inoltre vinto il premio Agenzia dell’Anno, mentre Diesel si è aggiudicato il premio cliente dell’anno. Il Grand Prix Non Profit è stato assegnato all’agenzia Superhumans per la campagna “Agnosis Collection” per Fondazione Ebri Rita Levi-Montalcini. A decretare i vincitori della nuova edizione degli Adci Awards, il premio per la creatività e la qualità nella comunicazione pubblicitaria più importante in Italia, è stata la giuria presieduta da Luca Lorenzini e Luca Pannese. “Un’edizione record quella di quest’anno che ha visto crescere il numero delle iscrizioni: sono state complessivamente 1.006, ovvero il 47% in più rispetto all’edizione precedente, il miglior risultato di partecipazione di sempre", ha commentato Vicky Gitto, presidente di Adci, Art Directors Club Italiano. "Evidenzio poi con soddisfazione il numero sempre crescente tra i partecipanti di agenzie indipendenti, nonché di giovani creativi: le entries nella categoria Studenti sono infatti addirittura triplicate”. Categoria Studenti che ha visto l’affermazione di Ied Istituto Europeo di Design che ha conquistato due Ori con le campagne “Read stories not titles” per The Times - The Sunday Times e “The Resurrected Menu” per Burger King. Tra i riconoscimenti speciali il Premio Equal, pensato per valorizzare l’impegno di aziende e creativi contro le discriminazioni, è stato vinto quest’anno da Alkemy con la campagna “Buu. Brothers Universally United” per FC Internazionale Milano. La consegna del Grand Prix Il Premio Best Use of Youtube – Digital è andato al gruppo creativo The Jackal in concorso nella categoria Creative Social Content & Editorial con la campagna “Operazione XFactor” per il cliente Sky Italia, mentre il Premio Best Use of Youtube – Film se l’è invece aggiudicato l’agenzia McCann con la campagna “Beer Heroes” per il cliente Ubrew. Invece il 7 Days Brief, la sfida per la realizzazione in soli sette giorni di uno spot per la Onlus “Fare x Bene”, e stato vinto da Francesco Macchia e Francesca Persico.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI