• Programmatic
  • Engage conference

di Andrea Di Domenico

Nuovo spot con i Minions per Sky Wifi, che ora è in più di 2.000 comuni italiani

Entro l’anno, la rete ultrabroadband di Sky arriverà a coprire il 60% delle famiglie italiane

sky_wifi.jpg

Le elevate performance nel gaming online sono al centro di un nuovo episodio della campagna Sky con i Minions dedicata a Sky Wifi, il servizio ultrabroadband di Sky lanciato un anno fa. Il nuovo spot, prodotto dalla Sky Creative Agency Italia in forte sinergia con Sky UK, sarà on air a partire dal 21 giugno sui canali Sky e valorizzerà, tra l’altro, il riconoscimento ricevuto dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza che ha premiato Sky Wifi come connessione n.1 in Italia per rapporto qualità-prezzo.


Leggi anche: SKY, 4 NUOVI CANALI AL VIA NEL MESE DI LUGLIO


Prosegue intanto lo sviluppo del servizio. Sky Wifi, fa sapere la società del gruppo Comcast, ad oggi ha raggiunto più di 2.000 comuni italiani ed entro l’anno sarà esteso anche alle cosiddette “aree bianche” cablate da Open Fiber, ampliando così la copertura ad oltre il 60% delle famiglie italiane. 

Sky Wifi sta quindi progressivamente raggiungendo in modo capillare tutto il territorio italiano, trainato da elementi come la velocità della connessione, la qualità delle offerte e l'attenzione al cliente, che emergono come i principali principali punti di forza riconosciuti dagli abbonati. Il 60% degli utenti che hanno scelto Sky Wifi ha infatti segnalato che, rispetto al proprio precedente provider, il servizio presenta una performance nettamente superiore.  


Leggi anche: SKY GO SUPERA I 1.000 INSERZIONISTI. ECCO QUALI SONO I PLUS DELL’OFFERTA COMMERCIALE


Due elementi che si aggiungono ad un uso decisamente intensivo della rete. Il traffico generato dagli utenti di Sky Wifi nel primo trimestre 2021 si attesta infatti sui 16 GB giornalieri, utilizzati su una media di 9 dispositivi per famiglia: valori nettamente superiori alla media che si registra sulle linee broadband italiane, assestate intorno ai 7,50 GB di traffico quotidiano. E questo in un anno ancora fortemente colpito dalle restrizioni dovute alla pandemia, che hanno provocato un aumento del consumo dati giornaliero di oltre il 30% rispetto al 2020 sulla rete fissa. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI