• Programmatic
  • Engage conference

14/11/2018
di Caterina Varpi

WeRoad (OneDay Group) supera i 100.000 follower su Instagram

Sono inoltre più di 2.600 i millennial portati in più di 30 destinazioni nel mondo dal tour operator

WeRoad.jpg

Ancora buoni risultati per WeRoad, viaggi e avventure per Millennial del Gruppo OneDay, che dopo aver segnalato diversi traguardi in occasione del primo anno del tour operator (qui la news), ha da poco abbattuto il muro dei 100.000 follower su Instagram, posizionandosi al secondo posto in Europa fra le community social di viaggi e avventure per Millennial, spiega il comunicato. Questo risultato è arrivato grazie a una strategia di content marketing che si basa sulla conoscenza diretta del target, di cui fa parte l’intero team di oltre 30 giovani professionisti, uno stile grafico ben definito, lean, elegante ma ispirazionale, che fa da contorno a contenuti user generated content e stories in diretta contemporaneamente dai numerosi turni di viaggiatori alla scoperta dei più diversi angoli del mondo. I WeRoaders, questo il nome degli affezionati al brand e di tutti i partecipanti ai viaggi, che sono arrivati a oltre 2.600, continuano quindi la loro esperienza di viaggio e la loro relazione con la community anche a termine del loro effettivo turno di viaggio, creando una relazione fra loro e con il brand che crea veri e propri ambassador e un meccanismo di engagement, generazione di lead e conversione di contatti e chat in prenotazioni che fa diventare la comunicazione B2C una reale tecnica sales. «Siamo in un momento in cui il contenuto è davvero uno strumento imprescindibile di business. E questo è tanto più vero per il segmento dei viaggi e dei consumi esperienziali dove i contenuti, siano essi prodotti da noi o creati dall’utente, sono un potente strumento di coinvolgimento che porta il nostro viaggiatore dall’ispirazione all’idea di poter vivere davvero un’esperienza incredibile. Instagram è centrale in tutto questo - commenta Fabio Bin, Chief Digital & Marketing Officer di WeRoad. - Il fatto di essere diventati la seconda piattaforma di viaggio su questo canale, o di avere un engagement rate medio molto alto, potrebbe passare per una vanity metric. Ma Instagram, oltre ad essere un touch point primario nella nostra customer journey, è in realtà parte integrante di tutta la strategia di marketing. Il nostro obiettivo è ispirare, far sognare le persone, strappare un sorriso e dialogare con loro, le conversioni arrivano poi di conseguenza. E i numeri ci dicono che abbiamo intrapreso la strada giusta!».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI