• Programmatic
  • Engage conference

24/10/2018
di Alessandra La Rosa

Facebook, restyling per Messenger. Ecco cosa cambia

Tre schede invece che nove, maggiori possibilità di personalizzazione e, a breve, anche la modalità notturna: la nuova release sarà rilasciata nel corso delle prossime settimane

Schermata-2018-10-24-alle-12.26.05.png

Messenger cambia veste all'insegna della semplicità. Facebook ha annunciato un importante restyling per la sua app di messaggistica, che vedrà il software assumere un aspetto molto più lineare e "semplice". Diverse le novità, tra cui tre schede (tabs) invece che nove: "Chat", in cui saranno presenti le conversazioni, sia one-to-one che di gruppo; "People", dove gli utenti possono trovare i propri amici, controllare le loro Storie e verificare se essi sono attivi in quel momento; e "Discover", con news e altri contenuti. facebook-messenger La nuova versione di Messenger - la quarta della sua storia - presenta anche nuovi modi per personalizzare le conversazioni. Ad esempio, con nuovi "gradienti di colore" con cui gli utenti possono customizzare le bolle di conversazione. Nonostante il layout più semplice, le funzioni di Messenger rimangono comunque le stesse: sull'app sarà ancora possibile, ad esempio, creare sondaggi tra gli amici, condividere la propria posizione, dividere il conto del ristorante, sfidare gli amici ai videogame ed effettuare video chat. Ed altri cambiamenti sono in arrivo, come ha spiegato Stan Chudnovsky, VP di Messenger, in un blog post: "Abbiamo una serie di nuove funzioni che contiamo di introdurre nel prossimo futuro, come la Modalità Notturna, un'interfaccia ridisegnata che riduce il bagliore del telefono". Facebook conferma così di voler puntare sulle proprie app "esterne", come Messenger, WhatsApp e Instagram, non solo per attirare nuovi inserzionisti (a fronte di una saturazione di spazi sulla piattaforma "madre") ma anche per arginare un calo di utenza che si fa sempre più incombente. Il lancio del nuovo Messenger avverrà a livello globale nel corso delle prossime settimane.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI