• Programmatic
  • Engage conference

26/02/2020

Coronavirus: Facebook blocca la pubblicità ingannevole

Il social mette al bando gli annunci che attirano l’attenzione degli utenti citando una fantomatica cura per la malattia o alimentando un clima di tensione

I social network si mobilitano per arginare la disinformazione e la pubblicità ingannevole legata al tema del Coronavirus. Facebook, che nei mesi scorsi si era mosso per la rimozione di informazioni false su questo argomento, ora mette al bando le pubblicità che attirano l’attenzione degli utenti citando una fantomatica cura per la malattia o alimentando un clima di tensione. Le limitazioni coinvolgono anche il Marketplace. Una mossa simile a quella operata nei mesi scorsi, con cui la società aveva dichiarato guerra a post dal taglio sensazionalista legati alla salute, a partire dai rimedi miracolosi proposti per alcune patologie.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI