• Programmatic
  • Engage conference

Dust off: il nuovo punto di vista del digital

A cura di Digital Dust

Uno spazio di approfondimento a cura di Digital Dust, dedicato alla social communication fortemente influenzata oggi dal modello TikTok che sta conquistando i marketer

02/07/2021
di Digital Dust

Kpi social: cosa sono e quali metriche considerare per un'analisi impeccabile

Oggi molte attività promozionali si svolgono online: le aziende hanno la necessità di essere presenti sui Social Network per mostrare la propria personalità, distinguersi dagli altri, cercando di farsi percepire dagli utenti nel miglior modo possibile.

Le imprese da un lato hanno aumentato i loro investimenti di marketing sui Social Media e, dall’altro, si interrogano sul ritorno di questi investimenti, e quindi sull’efficacia di questi ultimi.

Uno degli elementi più importanti quando si parla di campagne online per qualsiasi marchio è la misurazione dei risultati. L’analisi e la verifica del raggiungimento degli obiettivi pianificati sono fondamentali per capire cosa ha funzionato e cosa potrebbe essere migliorato.

Cosa sono i Social Media KPI e quali sono i principali da considerare?

KPI sta per Key Performance Indicator: i social media KPI sono delle metriche che aiutano a misurare le prestazioni di una determinata attività sui social network, sono dati numerici che aiutano a definire i progressi di una strategia, dipendono dall’attività svolta e riflettono degli obiettivi prefissati. Il KPI, quindi, può essere definito come micro-obiettivo specifico e misurabile. 

Ecco i quattro indicatori fondamentali da considerare per l’analisi delle tue attività sui social.

1) Awareness: aumentare la notorietà del brand. In questa fase si vanno a monitorare le metriche riguardanti la community e potenziali seguaci. La brand awareness è uno degli obiettivi principali per cui i social media risultano strumenti adeguati e fondamentali. Quando si misura la brand awareness si tiene conto delle menzioni, delle condivisioni, delle impression e della copertura per ogni singolo post.

In questa fase l’obbiettivo è farsi conoscere dal target e i principali indicatori di riferimento sono due:  

  • Copertura (reach): numero di invidividui esposti almeno una volta alla campagna pubblicitaria; numero di persone che visualizzano il contenuto.
  • Visualizzazioni (views): numero di volte che un contenuto viene visualizzato dagli utenti.

 2) Engagement: aumentare il coinvolgimento del target. 

Quante delle persone raggiunte interagiscono con il contenuto? L’interazione viene misurata con metriche che esprimono l’interesse delle persone in base a quello che il brand comunica su un social media. Like, commenti, condivisioni sono tutti indicatori che, sommati e divisi per il numero di persone raggiunte, ci danno la percentuale di interazione ottenuta. La metrica per la misurazione di questa fase è l’Engagment Rate e si calcola con la somma dei like, contenuti e condivisioni in rapporto al numero della reach.

3) Conversion: portare l’utente a premere quel bottone. In questa fase gli utenti conoscono il brand e ne parlano. È il momento di portarli sul sito con un obiettivo specifico e quantificabile, tramite la CTA: portarlo a compiere un’azione. Uno degli indicatori da tenere in considerazione è il CTR (click through rate), ovvero la percentuale di click sul link del tuo sito web; un dato utile per capire qual è il grado di influenza sulle persone che visualizzano il contenuto. 
 
4) ROI (Return On Investment), sui social media è il ritorno monetario su quanto hai investito per una determinata campagna o azione.

Come misurarli?

Gli strumenti dove è possibile monitorare l’andamento della attività social sono numerosi. A partire dalle piattaforme stesse si possono ricavare informazioni utili circa le attività di social marketing. Ad esempio,  Facebook Instagram Insights offrono una panoramica dell’andamento dei diversi account social, delle dimensioni e caratteristiche del pubblico e delle performance dei contenuti. 

In alternativa, ci si può appoggiare a tool di social media analytics per poter avere un quadro più completo e analizzare metriche aggiuntive.  ll successo dell’azienda dipende da molti fattori, ma per riuscire a raggiungere gli obiettivi prefissati è fondamentale monitorare costantemente le attività chiave per vedere cosa funziona e cosa no.

I KPI aziendali sono la bussola che guida sulla strada per il successo. Scegliere quelli rilevanti per l’azienda e per il settore di interesse è il primo passo verso il raggiungimento dei tuoi obiettivi commerciali e di marketing.

«Costruiscilo e verranno a vederlo» funziona solamente con i film. Con i social media è: «Costruiscilo, accudiscilo, coinvolgili e alla fine potrebbero venire per rimanere», Seth Godin (autore, La mucca viola).
 

scopri altri contenuti su