• Programmatic
  • Engage conference

19/11/2020
di Lorenzo Mosciatti

Salvataggio in extremis per La Gazzetta del Mezzogiorno: il bando per il fitto va al gruppo Ladisa

gazzetta.jpg

Salvataggio in corsa per Edisud, la società che edita La Gazzetta del Mezzogiorno, dichiarata fallita a giugno e in esercizio provvisorio fino a domani.


Leggi anche: GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO: LA 2303 DI ANDREA COLAIANNI È LA NUOVA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ


Ledi, una srl riconducibile all’imprenditore barese della ristorazione Vito Ladisa e di cui è amministratore unico l’ex procuratore di Taranto Franco Sebastio, si è infatti aggiudicata il bando per il fitto del ramo d’azienda della società Edisud, editrice de La Gazzetta del Mezzogiorno. La proposta di Ledi è stata l'unica ad essere pervenuta ai curatori fallimentari Michele Castellano e Gabriele Zito.

In base all’accordo sindacale, firmato da Ledi con Fnsi, Assostampa Puglia e Basilicata, Cgil, Cisl, Uil e Comitato di redazione, la società dovrà mantenere inalterati i livelli occupazionali, quindi prendere in carico tutti i 147 lavoratori (89 con contratto giornalistico e 58 da poligrafici) e non apportare modifiche contrattuali. 

Il fitto del ramo d’azienda durerà fino al 31 luglio 2021, perché fino a quella data Edisud ha in fitto la testata Gazzetta del Mezzogiorno, di cui è invece proprietaria la Mediterranea. Entro il 31 luglio il ramo d’azienda dovrà essere venduto e la Gazzetta avere un nuovo proprietario.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI