• Programmatic
  • Engage conference

30/05/2020

Raimondo Zanaboni lascia la pubblicità di RCS MediaGroup

Le dimissioni sono motivate dalla volontà del manager di intraprendere un nuovo percorso professionale

Raimondo Zanaboni non è più in forze a RCS MediaGroup. L'attuale direttore generale della divisione pubblicità di RCS MediaGroup, si legge in una nota del gruppo editoriale, ha rassegnato le proprie dimissioni "dal rapporto di lavoro con la società, con efficacia dal 12 giugno 2020, nonché dalle cariche di amministratore ricoperte in società del gruppo". Le dimissioni sono motivate dalla volontà di Raimondo Zanaboni, spiega sempre la nota, di intraprendere un nuovo percorso professionale. Zanaboni, nato a Milano nel 1958, sposato con due figlie, è in RCS dal 2006 e dal 2014 ricopre anche la carica di amministratore delegato di RCS Sport. Prima di entrare nel gruppo del Corriere della Sera, ha lavorato in Condé Nast (dal settembre 2004 al settembre 2006 come Direttore Generale Consumer Magazines) e, prima ancora, per Manzoni, dove dal 1993 al 2004 ha ricoperto diversi incarichi fino a diventare nel 2000 Direttore Business Unit Stampa Nazionale della concessionaria guidata allora da Giandomenico Zanini. In precedenza ha operato in Mondadori Pubblicità, Publitalia e Leonardo Periodici. Uberto Fornara continuerà a sovrintendere l’attività della divisione pubblicità di RCS nell’ambito delle deleghe già conferitegli dal consiglio di amministrazione. Da fine 2019, infatti, Fornara, uomo di fiducia di Urbano Cairo, dal 2016 azionista di maggioranza nonché a.d. e presidente di RCS, ha assunto in Cairo Communication la responsabilità di direzione e coordinamento delle concessionarie pubblicitarie di RCS MediaGroup e Cairo Pubblicità. In quest'ultima società è arrivato sempre a fine 2019, proveniente dal gruppo Discovery, Giuliano Cipriani, assumendo le cariche di direttore generale e amministratore delegato.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI