• Programmatic
  • Engage conference

11/11/2020
di Caterina Varpi

Mediaset, utile di 10,5 milioni nei nove mesi. In Italia pubblicità a +4,7% nel terzo trimestre

Risultati migliori delle attese del mercato per il gruppo guidato dall'a.d. Pier Silvio Berlusconi. La raccolta in crescita anche a settembre e ottobre

pier-silvio-berlusconi_254682.jpg

Mediaset chiude i primi nove mesi del 2020 con un utile netto di 10,5 milioni di euro, un risultato in calo rispetto ai 92,1 milioni dell’esercizio precedente (e sui cui ha influito pesantemente la crisi del Covid-19) ma migliore delle stime degli analisti. Il terzo trimestre è stato in particolare positivo con un utile di 29,4 milioni e ricavi in aumento del 4,1% in Italia. 

Dopo l'annuncio dei risultati del trimestre, il titolo Mediaset è arrivato a guadagnare in Borsa il 7%. «Sono risultati eccezionali», ha detto agli analisti il cfo Marco Giordani. «Si tratta di uno dei miglior trimestri di sempre in termini di profitti».

La raccolta pubblicitaria di Mediaset risulta in calo del 14,5% nel nostro paese dall'inizio di quest'anno, con una ripresa però registrata da quest'estate, considerando che, come ha detto il managing director di Publitalia Matteo Cardani agli analisti, nei primi sei mesi del 2020 il calo è stato del 24,5%.

Guardando a fine anno, ha detto sempre Cardani, «l'ambizione del gruppo è di raggiungere una raccolta anno su anno superiore a quanto registrato fino ad ora», anche perché nella prima parte del quarto trimestre la pubblicità del gruppo in Italia ha fatto segnare un miglioramento, recuperando ulteriormente il calo registrato nei primi nove mesi. «Ottobre è andato bene, in linea con settembre, e la performance da inizio anno della raccolta è -14,5% e corrisponde a 10 punti percentuali in più rispetto al primo semestre»

Ricavi netti ad oltre 1,7 miliardi di euro nei nove mesi

Nei primi nove mesi 2020, i ricavi netti del gruppo guidato dall'a.d. Pier Silvio Berlusconi ammontano a 1.722,8 milioni di euro rispetto ai 2.030,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2019.

In Italia, i ricavi si attestano a 1.176,2 milioni di euro a fronte dei 1.371,9 milioni di euro dell’anno precedente ma si segnala il contributo positivo del terzo trimestre che mostra ricavi per 384,8 milioni di euro con un aumento del +4,1% rispetto al pari periodo 2019.

In Spagna sono stati registrati nei nove mesi ricavi per 546,6 milioni di euro rispetto ai 660,7 milioni di euro del 2019.

Raccolta pubblicitaria a +4,7% nel terzo trimestre in Italia

Nel terzo trimestre, nonostante il calo in atto in tutto il settore media, i ricavi pubblicitari lordi consolidati registrano una crescita dell’1,6% rispetto al pari periodo 2019.

Nei nove mesi, in Spagna il dato segna 488,3 milioni di euro, rispetto ai 644 milioni di euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente. 

In Italia i ricavi pubblicitari lordi sono stati pari a 1.107,7 milioni di euro rispetto ai 1.332,4 milioni di euro del 2019: buono il terzo trimestre, con ricavi pubblicitari in crescita a 363,4 milioni di euro (+4,7%).


Leggi anche: MEDIASET, PUBBLICITÀ A +10% A LUGLIO-AGOSTO. GIORDANI: «CONSOLIDAMENTO EUROPEO UNICA STRADA DA PERCORRERE»


 

Utile netto di 10,5 milioni di euro

Il risultato netto di gruppo è stato ancora positivo per 10,5 milioni di euro rispetto ai 92,1 milioni di euro dell’esercizio precedente. Il dato del terzo trimestre è in controtendenza rispetto all’abituale stagionalità raggiungendo il segno positivo (+29,4 milioni di euro). 

L’ebit di gruppo, pur con l’attesa riduzione rispetto ai 188,6 milioni di euro del 2019, è risultato comunque positivo per 87,6 milioni di euro. In Italia, l'Ebit è pari a -45,8 milioni di euro rispetto ai +0,2 milioni di euro dei nove mesi del 2019. In Spagna l’Ebit si è attestato a 132,9 milioni di euro rispetto ai 190,2 milioni di euro dello stesso periodo 2019.

Bene gli ascolti televisivi

Crescono gli ascolti televisivi sia in Italia sia in Spagna.

In Italia, Mediaset ha ottenuto il 34,2% di share nelle 24 ore e il 36,1% in prime time (+1,5%) sul target commerciale con una crescita d’ascolto superiore a quella di tutte le altre aziende concorrenti. Da segnalare in particolare il primo posto di Canale 5 e il terzo posto di Italia 1 in tutte le fasce orarie sul target 15-64 anni, riporta la nota stampa.

In Spagna le reti del Gruppo sono leader con una share del 29,6% nelle 24 ore sul target commerciale e Telecinco è prima rete spagnola con il 14,5% nelle 24 ore sul pubblico totale.

Evoluzione prevedibile della gestione

Nonostante lo scenario incerto dovuto alla pandemia, Mediaset ritiene che l’andamento della gestione nel corso del quarto trimestre possa contribuire al raggiungimento di un risultato operativo e netto consolidato positivo su base annua, conclude la nota stampa.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI