• Programmatic
  • Engage conference

01/09/2021
di Cosimo Vestito

Grazia lancia il numero speciale dedicato alla Mostra del Cinema di Venezia

Intanto rispetto al 2020 la raccolta pubblicitaria cresce a due cifre su tutto il sistema del magazine

grazia.jpg

In occasione della Mostra del Cinema di Venezia, Grazia presenta “Io sono il Cinema”. Un numero speciale che il magazine diretto da Silvia Grilli dedica al rinascimento del mondo del cinema: dal racconto delle attrici e degli attori più amati che testimoniano la loro passione per il set al mito del red carpet alla moda più glamour.

«Oggi Grazia esce con un numero straordinario dedicato alla passione vibrante per il cinema. Le 16 personalità che firmano questa edizione raccontano l’amore per il set che ha dato ulteriore senso alle loro vite. Ognuna di loro ci ricorda che l’arte è libertà. Una tra i 16 si chiama Sahraa Karimi, ed è l’unica donna afgana con un dottorato in regia. Nel pezzo, da lei firmato, racconta come i talebani, con la loro crudeltà medievale e il loro vandalismo culturale, siano contro l’arte, il cinema, e contro le donne. Considerano una minaccia soprattutto quelle come Sahraa, istruite e indipendenti. Spero che, leggendo queste pagine, possiate immedesimarvi nella stessa passione che anima i protagonisti del numero. Apprezziamo insieme l’infinito valore della libertà. V’invito tutti a diventare una minaccia», ha dichiarato la direttrice Silvia Grilli. 

Ad accompagnare i lettori e follower di Grazia tra le pagine di questo numero è l’attrice Serena Rossi, madrina della Mostra del Cinema di Venezia, scelta da Grazia come protagonista di copertina.


Leggi anche: Gruppo Mondadori torna in utile nel primo semestre del 2021 con ricavi pubblicitari in aumento del 16%


Tanti i personaggi che firmeranno le pagine dello speciale: da Stefano Accorsi, Cristiana Capotondi e Luca Zingaretti a Claudia Gerini, Valeria Solarino, Sergio Rubini, Claudio Santamaria, e Gianmarco Tognazzi. E poi i registi Gabriele Salvatores e Elisa Amoruso e i volti internazionali Ester Acebo e Thimothée Chalamet. Sedici protagonisti che porteranno lettori e utenti a scoprire il rapporto che ognuno di loro ha con il cinema. Nel numero si trova anche il racconto dei padrini e madrine degli ultimi Festival, da Vittoria Puccini a Alessandro Borghi.

Ampio spazio anche alla moda e alla bellezza dedicata agli stili da diva con approfondimenti e rubriche sui gioielli, i look delle celebrità, gli abiti e i make up da red carpet. Ad arricchire l’edizione anche una rubrica sullo stile delle star con tutti i look delle attrici all’arrivo in Laguna. Uno storytelling sul mondo del cinema e sul Festival di Venezia che dal magazine si svilupperà anche sul sito e sui canali social del brand, dove verranno declinati e approfonditi i contenuti del numero.

Tra le novità il lancio di Grazia Gazette, edizione Venezia, una sezione dedicata su Grazia.it per rimanere aggiornati ogni giorno su tutto quello che succede al Festival del Cinema di Venezia. Dalla moda con i look più esclusivi dai red carpet e dagli eventi, alla bellezza con i beauty look, le tendenze e le acconciature. C'è poi la rubrica people con curiosità, tips & tricks sui luoghi del Festival e gli eventi e il Grazia film club, un approfondimento quotidiano su un film scelto dalla nostra esperta di cinema @julietvampire.


Leggi anche: Da ottobre Angelo Pannofino sarà editor-at-large di Icon 


Uno speciale del sito a cui le lettrici di Grazia potranno accedere direttamente inquadrando il QR code presente sulla copertina del numero o dalla homepage di Grazia.it. Un ricco palinsesto di dirette e notizie quotidiane da Venezia animerà il profilo Instagram @Grazia_it dove ogni giorno i protagonisti della Mostra si confideranno con i nostri inviati sotto l’hashtag: #iosonoilcinema, #graziawalkstheredcarpet. 

Due sono i partner dell’iniziativa. Lexus, che conferma la sua presenza al Festival di Venezia con Grazia per il secondo anno, e Xiaomi che sarà presente con i suoi smartphone per immortalare i look di Venezia in tempo reale. Per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria si osserva una crescita a due cifre su tutto il sistema Grazia rispetto al 2020.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI