• Programmatic
  • Engage conference

30/06/2021
di Andrea Salvadori

Discovery, pubblicità in crescita del 9% sul 2019. Fabrizio Piscopo: «Vola l'addressable, a +140%»

Il broadcaster si conferma terzo editore per share e registra numeri in crescita anche sul fronte dell'offerta Ott con discovery+. Paolo Continici e Teresa Mannino tra i nuovi volti della programmazione

Fabrizio Piscopo, Laura Carafoli e Alessandro Araimo

Fabrizio Piscopo, Laura Carafoli e Alessandro Araimo

Numeri in aumento per Discovery Italia sul fronte delle audience e dell’offerta commerciale. 

Il broadcaster che edita, tra gli altri, i canali Nove, Real Time, Dmax, Giallo, e dallo scorso gennaio la piattaforma ott discovery+, «sta vivendo una fase di crescita organica in tutte le sue componenti», ha detto l’amministratore delegato Alessandro Araimo, aprendo la presentazione dei palinsesti della prossima stagione. «Discovery crea valore per i clienti, per gli ascoltatori, per gli azionisti. E l’Italia è uno dei mercati più importanti del network a livello internazionale». 


Leggi anche: WARNER BROS. DISCOVERY È IL NOME DEL NUOVO COLOSSO DELLA TV E DELLO STREAMING


Ancora una volta terzo editore nazionale per share (al 7,3% nelle 24 ore sugli Individui), il gruppo ha fatto un primo bilancio di discovery+, il servizio Ott dedicato al real life entertainment e ai contenuti non fiction. «A soli 6 mesi dal lancio discovery+ ha già conquistato un ruolo di primo piano nel mercato dei servizi ott, triplicando le ore viste e coinvolgendo un pubblico nuovo grazie a una base abbonati composta per l’80% da under 45 anni e per la maggior parte femminile, e ad un’offerta che ogni mese si arricchisce di circa 15 nuovi titoli. Dati rafforzati da una fidelizzazione sempre crescente degli utenti come dimostra il fenomeno “Love Island Italia”, programma più visto in assoluto sulla piattaforma che ha quasi raddoppiato il consumo della media delle settimane precedenti e generato milioni di visite e impression su tutte le piattaforme dove è presente».

«Solidità, creatività e capacità di osare sono i pilastri su cui da sempre costruiamo la nostra offerta di contenuti», ha quindi detto Laura Carafoli, SVP Chief Content Officer. «Elementi che si traducono concretamente all’interno del nostro portfolio, lineare e non, grazie al 30% di produzione proveniente da nuovi titoli, decine di nuovi formati che lanceremo nel 2021, ben 35 nuovi talent italiani proposti. Numeri che fanno di Discovery l’editore che, più di ogni altro, porta sul mercato contenuti originali». 

Per quanto riguarda gli ascolti, nella prima parte dell’anno Discovery ha registrato nelle 24 ore il 9,3% di share sul target commerciale 25-54 anni, una percentuale salita a giugno al 10,2%. Nove in particolare ha ottenuto il miglior dato di sempre con il 2,4% sul target 25-54 e con il prime time al 2,2% (in aumento del 21%), mentre Real Time registra in prima serata l’1,3% (+4% sugli individui) e il 2,1% sulle donne 15-54 (+11%). 

Passando alla pubblicità, ha detto Fabrizio Piscopo, General Manager di Discovery Media, «Discovery Italia ha chiuso i primi cinque mesi dell’anno con un fatturato pubblicitario in crescita del 33% sul 2020 e del 6% sul 2019. Aumenta il peso dell’addressable, con un incremento di quasi il 140%. Il digitale va molto bene, anche grazie ad un prezzo media di vendita degli spazi tra i più alti del mercato». 

La politica commerciale della concessionaria, ha detto ancora Piscopo, «si fonda su tre pillar: l’incremento del numero dei clienti, il consolidamento delle partnership con i centri media e l’ampliamento dei progetti di branded solutions, che crescono e già oggi valgono il 20% del nostro fatturato». L’obiettivo per fine anno, ha concluso il manager, «è chiudere con un tasso di crescita al di sopra della media del mercato, considerando che nel 2020 la nostra performance è stata invece inferiore a quella del settore» con un giro d'affari di quasi 230 milioni di euro, in diminuzione di oltre l'11%

Le novità del palinsesto autunnale 

Il grande evento di Discovery del 2021 saranno i Giochi Olimpici di Tokyo, che saranno trasmessi su discovery+ con oltre 3.000 ore di diretta e fino a 30 feed in contemporanea dal 23 luglio.

Tanti i titoli di punta proposti sulla piattaforma Ott, come “Drag Race Italia”, la prima versione italiana del reality americano vincitore di 19 Emmy Awards condotto da Tommaso Zorzi, Chiara Francini e dalla drag queen Priscilla. In arrivo quindi “Back in time - Un amore da favola”, a metà tra il dating show e l'esperimento sociale, in cui alcuni giovani verranno catapultati in un'ambientazione ottocentesca per vivere il corteggiamento e l'innamoramento con i ritmi e le modalità di un tempo, il documentario “Il celeste”, dedicato alla controversa figura di Roberto Formigoni, “Chiamatemi Tony King”, la docuserie incentrata sul trapper transgender del Rione Sanità di Napoli, e “Sex, Lies & Chadia”, con protagonista la rapper e influencer Chadia Rodriguez pronta a rispondere a tutti i quesiti sulla sessualità che arriveranno dai social.

Nuovi volti e diversi format inediti anche per i canali lineari.

Tra le new entry, Paolo Conticini condurrà ad ottobre su Nove il preserale “Cash or trash - Chi offre di più?”. Il canale quindi accoglie Teresa Mannino, con uno show comico ancora top secret, mentre Aldo, Giovanni e Giacomo festeggeranno sul Nove i 30 anni di carriera con una serata speciale. Sempre sul Nove debutterà ad ottobre la prima stagione targata Discovery del format “Il contadino cerca moglie”, condotta da Gabriele Corsi. All'inizio del 2021 sarà la volta quindi di “Wild Teens - Contadini in erba”, format dove un gruppo di adolescenti svogliati lasciare la città per provare la dura vita dei campi. In arrivo quindi un documentario sui Casamonica per la serie “Nove racconta”.

Conferma su Real Time per format consolidati come “Bake off” e “Primo appuntamento”, mentre in autunno partiranno alcuni nuovi programmi, tra cui “Beauty Bus”, con protagonista l'hair stylist Federico Lauri, e “C'era una volta l'amore”, dove la comica Michela Giraud ascolterà le confessioni di coppie in crisi. Dal 4 luglio Katia Follesa condurrà il gioco sull’affinità di coppia “D’amore e d'accordo”.

Francesco Aquila, vincitore dell'ultima edizione di “MasterChef Italia”, è uno dei nuovi volti di Food Network. A lui spetterà la conduzione del programma “Il volo dell'Aquila”. Su Motor Trend Tomaso Trussardi condurrà due speciali sul restauro di auto classiche mentre Mario Biondi girerà l'Italia alla ricerca di vetture vintage da riconvertire in modelli elettrici. Su Dmax Daniele Bossari tornerà a condurre “Il boss del paranormale”, mentre l'alpinista Danilo Calegari sarà protagonista di “Extreme Adventures Italia”. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI