• Programmatic
  • Engage conference
  • Engage Play
27/07/2022
di Francesco Leone

Caltagirone Editore chiude il semestre in positivo e punta sul digitale

Ricavi a 55,9 milioni di euro nei primi sei mesi del 2022 per il gruppo editoriale che vede la propria raccolta pubblicitaria in crescita dello 0,9%

Azzurra Caltagirone, Vice Presidente di Caltagirone S.p.A., Amministratore Delegato de Il Messaggero e Presidente de Il Gazzettino

Azzurra Caltagirone, Vice Presidente di Caltagirone S.p.A., Amministratore Delegato de Il Messaggero e Presidente de Il Gazzettino

Approvati i risultati della prima metà dell’esercizio 2022 di Caltagirone Editore, dati sottoscritti dal Cda del gruppo presieduto dalla Dott.ssa Azzurra Caltagirone. L’editore chiude la prima metà del 2022 con ricavi che si sono attestati a 55,9 milioni di euro, in linea rispetto allo stesso periodo in oggetto del 2021. La raccolta  pubblicitaria di Caltagirone Editore è cresciuta dello 0,9%.

Nel dettaglio, il contributo della sezione digital al fatturato pubblicitario complessivo (tenendo conto anche delle inserzioni effettuate per conto terzi) è cresciuta del 10,6% attestandosi al 26,4%. Inoltre, nel periodo che va da gennaio a maggio del 2022 i siti web del network hanno registrato 3,46 milioni di utenti unici giornalieri medi. 

Il margine operativo lordo è risultato negativo per 212 mila euro (positivo per 3,1 milioni euro al 30 giugno 2022). Il risultato netto della gestione finanziaria, positivo per 11,2 milioni di euro, risulta  in aumento rispetto agli 8,1 milioni di euro del primo semestre 2021 per effetto dei maggiori dividendi ricevuti su azioni quotate (12 milioni di euro nel primo semestre 2022 rispetto agli 8,3 milioni di euro del primo semestre 2021).

L’editore intende proseguire tutte le iniziative di valorizzazione delle versioni multimediali e di  miglioramento delle attività digital finalizzate all’incremento di nuovi flussi di pubblicità e all’acquisizione di nuovi lettori. Il gruppo, che tra gli altri pubblica i quotidiani “Il Messaggero”, “Il Mattino” e “Leggo”, condurrà operazioni con fine di contenimento per tutti i costi di natura discrezionale e punta alla riduzione strutturale dei costi diretti e operativi.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI