• Programmatic
  • Engage conference

08/09/2021
di Caterina Varpi

Visa presenta in Italia l'evoluzione del brand con la campagna "Un network per connettere tutti"

La campagna pubblicitaria on air su tv, radio, digital e ooh con pianificazione di Starcom. La creatività è di Wieden+Kennedy

campagna-visa.jpg

Visa presenta anche in Italia, dopo il lancio globale di luglio, l’evoluzione del proprio brand, mostrando le molteplici potenzialità e applicazioni offerte dalla propria rete di pagamento e mettendo in luce l'impegno a favorire l’innovazione e l’inclusione economica e sociale.


Leggi anche: VISA ANNUNCIA LA SUA NUOVA BRAND IDENTITY E LANCIA LA CAMPAGNA GLOBALE 'MEET VISA'


La prima fase dell’iniziativa comprende il lancio di una campagna di comunicazione in Italia che sarà on air su diversi media, insieme al nuovo look del brand Visa. "Obiettivo del progetto è avvicinare ancora di più persone e imprese a Visa, a partire da quello che il brand rappresenta, ogni giorno, per tutti: un network tecnologico che consente di pagare ed essere pagati senza l’utilizzo di contanti in modo affidabile, semplice e veloce, in ogni momento e in tutto il mondo", spiega la nota stampa. 

Il network Visa non è però solo un’infrastruttura tecnologica all’avanguardia, come racconta Stefano M. Stoppani, Country Manager di Visa in Italia: “Visa continua ad anticipare il futuro del commercio digitale, garantendo l’accesso al proprio network globale, sicuro e disponibile, per tutti e ovunque. La nuova evoluzione del brand Visa punta a far conoscere meglio chi siamo e cosa facciamo: non siamo una banca e non emettiamo carte, siamo un network di network, leader nella sicurezza e nell’innovazione, che connette persone, aziende, esercenti e facilita l’inclusione e la crescita economica in Italia e in tutto il mondo. Vogliamo trasmettere in modo più pervasivo i nostri valori fondanti, che comprendono inclusione e valorizzazione della diversity”.

La campagna pubblicitaria on air su tv, radio, digital e ooh

L’attività di riposizionamento avrà come fase iniziale anche una campagna media con un approccio integrato a 360 gradi che si svilupperà in Italia nei mesi di settembre e ottobre, su canali radio, TV, digital e social media. Il formato primario della campagna è quello video, anche in chiave mobile. La campagna sarà attiva anche in modalità out-of-home a Milano e Roma, con un focus dedicato alla mobilità urbana. Inoltre, parte integrante del progetto è raccontare come il network Visa stia supportando le attività economiche e la digitalizzazione delle PMI italiane attraverso una serie di storie locali, che mostreranno come la ripartenza e la crescita tramite l’utilizzo dei pagamenti digitali rappresentino una realtà concreta anche in Italia.

Partner per la pianificazione media di Visa è Starcom (Publicis Groupe), mentre la nuova visual brand identity è realizzata in collaborazione con la brand design firm mondiale Mucho. La declinazione della campagna in Italia è stata realizzata da Publicis Sapient Italy.

La nuova immagine Visa ha puntato su una rivisitazione del brand in chiave digitale, con un font personalizzato creato per esperienze digitali ottimali, progettato per essere più accattivante, vicino ai consumatori e per esprimere con più efficacia i valori alla base della propria identità di marca.

Per la campagna sono stati realizzati una serie di spot, che mettono in luce le potenzialità della rete Visa, fra i quali un cortometraggio realizzato dall’agenzia creativa globale Wieden+Kennedy, scelta assieme a Publicis Groupe a fine 2020, e diretto da Malik Hassan Sayeed.


Leggi anche: VISA SI AFFIDA NEL MONDO A WIEDEN + KENNEDY E PUBLICIS GROUPE


Dal 2021, la nuova brand identity di Visa sarà visibile, oltre che in Italia, negli oltre 200 Paesi e territori in cui la società opera e sarà in sintonia con la strategia corporate, focalizzata su vari pilastri, fra cui proseguire nella mission di rendere il network Visa sempre più sicuro, inclusivo e affidabile, offrire soluzioni attraverso partnership con fintech e player istituzionali a livello globale, oltre che continuare a favorire la transizione verso i pagamenti digitali.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI