• Programmatic
  • Engage conference

Content Creation

Silvio De Rossi
a cura di Silvio De Rossi

Content Creator e Influencer, collabora con i più importanti Brand del panorama automotive e non solo. Founder di Stylology.it, nel suo passato Televideo Rai e Mediavideo, i veri antenati di internet. E’ stato responsabile editoriale di Blogosfere.it, partecipando al successo del network di blog più grande d’Italia. In seguito è stato direttore responsabile di Leonardo.it. Si occupa di produzioni foto e video con particolare attenzione ai format più adatti ai social network.

07/06/2022

Metaverse Adv, la nuova grande opportunità per il marketing e per le aziende

Ho già parlato del metaverso, ma torno a farlo perché sarà a tutti gli effetti una grande opportunità per il marketing e per le aziende che investono in pubblicità.

Alcuni brand (tra questi Nike, Gucci, Dolce & Gabbana) sono già sbarcati in questo mondo virtuale e hanno debuttato con progetti molto interessanti diventati immediatamente case history, ma gli sviluppi futuri saranno enormi.

Si stima che nei prossimi 10 anni il metaverso conterà circa 1 miliardo di utenti e che il mercato da esso generato potrebbe arrivare a toccare quota 1 trilione di dollari (che poi è 1 milione di milioni di dollari). Un’opportunità troppo ghiotta per lasciarsela scappare, ma che allo stesso tempo andrà studiata ed approfondita con attenzione, per capire come sfruttarla al meglio.

In realtà, i meccanismi pubblicitari di questo mondo saranno del tutto simili a quelli che oggi si utilizzano già per l’online advertising: saranno messi a disposizione spazi pubblicitari da acquistare attraverso aste, che ben conosciamo (bidding). Ogni utente sarà profilato, come già accade in modo elementare quando usa Google o un qualsiasi social network.

La strategia sarà molto simile al programmatic advertising (anche se non bisogna dimenticare che al metaverso andranno applicate le medesime regole del GDPR che ormai regolano l’utilizzo dei cookies di terze parti).

Mi permetto di fare anche un paio di ipotesi: nel metaverso saranno presenti shop online nei quali visualizzare annunci, provare prodotti e acquistarli direttamente, così come già accade su Facebook e Instagram. Il metaverso, da questo punto di vista, potrebbe fornire opportunità inimmaginabili.

Un esempio interessante: l’Ente del Turismo di Vienna ha istituito un contest su Decenterland (uno dei metaversi già online) che mette in palio un viaggio nella capitale austriaca. Per partecipare al concorso basta fare una chiacchierata con il dottor Freud nel metaverso e poi compilare un form online.

Conclusioni? Il marketing nel metaverso non andrà assolutamente a sostituire le attuali forme di online marketing (quantomeno non lo farà nel breve periodo). Il metaverse adv andrà infatti ad aggiungersi a queste ultime.

Tra le innumerevoli innovazioni che il metaverso potrebbe portare con sé, ci sono sicuramente modalità di narrazione inedite (storytelling innovativi) ed esperienze pubblicitarie coinvolgenti (new entertainment) per gli utenti. Insomma, una bella chance per i brand di raccontare la storia del marchio, rafforzare la brand reputation e monetizzare.

Bisogna studiare e capire questo nuovo strumento al più presto. Perché, possiamo raccontarcela, ma lo sappiamo bene: no pain, no gain. Vinca il migliore.