• Programmatic
  • Engage conference

22/06/2018
di Cosimo Vestito

Outbrain rilascia due nuove soluzioni e amplia il portafoglio clienti

La società ad-tech guidata in Italia da Carmelo Noto, che cresce a doppia cifra in Italia, rilascia un formato video in-feed e uno strumento per lo scorrimento infinito delle pagine. Nel network entrano Trilud, Triboo, Radio Rtl 102.5 e Moto.it

Formato-View-to-play.jpg

Outbrain annuncia il rilascio di due nuove soluzioni e l'acquisizione di nuovi editori clienti. La società ha fatto sapere, intanto, di aver registrato in Italia una crescita a doppia cifra del fatturato nel 2017. I prodotti sono due: View-to-Play e Smartfeed. Il primo è un formato pubblicitario video nativo in-feed che si attiva automaticamente nel momento in cui il lettore scorre su di esso durante la navigazione di una pagina. Il filmato pubblicitario non si avvierà se dovesse essere in riproduzione un altro video all'interno della pagina. Il formato, già in fase di test negli Stati Uniti, sarà disponibile in Italia a partire da agosto. outbrain-View to play «View-to-Play sposa la nostra filosofia di una pubblicità non invadente e intrusiva, nel totale rispetto dell'utente, che entra in contatto con l'annuncio solo se ha intenzione di interagire con l'inserzione. In questa fase, stiamo investendo molto nel formato video, come già confermato dal rilascio di Focus», ha spiegato Carmelo Noto, Country Manager di Outbrain Italia, a margine del suo intervento alla sesta edizione del Web Marketing Festival (leggi l'articolo dedicato all'evento) Proprio nell'ambito dell'esperienza utente si colloca Smartfeed, uno strumento che permette all'editore di abilitare sulle proprie pagine uno scorrimento infinito, come nei social, con contenuti editoriali e pubblicitari targettizzati. Il prodotto è stato da poco rilasciato nel nostro Paese ed è già in uso da parte di alcune testate digitali.

Outbrain cresce ed espande il portafoglio clienti

Outbrain ha confermato le collaborazioni con Rcs e Mediamond e ne ha instaurate di nuove con Trilud, Triboo, Radio Rtl 102.5 e Moto.it, ora entrati nel network di editori partner della società specializzata in raccomandazione di contenuti. Per quanto riguarda l'andamento della società, Noto ha fatto sapere che, per la prima volta, il business dell'area internazionale di Outbrain, ossia tutti i paesi in cui è presente al di fuori degli Stati Uniti, ha superato quello degli stessi Stati Uniti. Questa tendenza si riflette anche in Italia, dove la struttura registra una crescita a doppia cifra del fatturato. L'obiettivo per l'anno è confermare questa tendenza.

Cresce il comparto commerciale della struttura

«Nel nostro Paese ci siamo sviluppati molto sotto il profilo commerciale con quattro nuove figure, due delle quali di livello manageriale (qui l'articolo sull'ingresso dell'Head of Sales, Fabio Grassini), e programmiamo due ulteriori ingressi entro la fine dell'anno», ha spiegato Noto. L'ultimo manager ad essere entrato nell'organico è Grazia de Sensi, a capo del business development degli editori. Infine, Outbrain ha stretto un accordo con Integral Ad Science in ambito trasparenza e qualità dei media. Nello specifico, la società di misurazioni assegnerà un punteggio alla pubblicità e ai contenuti presenti sugli editori partner di Outbrain in modo che gli annunci possano essere collocati in contesti in linea con le esigenze degli inserzionisti.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI