• Programmatic
  • Engage conference

05/09/2019
di Lorenzo Mosciatti

Jacopo Bordin passa in Grey e assume la carica di Head of Strategy & Growth

In arrivo da Publicis Groupe, lavorerà a stretto contatto con Serena Di Bruno, di recente nominata Head of Creative Department, e Silvia Cazzaniga, Head of Account Department

Jacopo Bordin, Serena Di Bruno e Silvia Cazzaniga

Jacopo Bordin, Serena Di Bruno e Silvia Cazzaniga

Marta Di Girolamo, Ceo di Grey, annuncia l’arrivo in agenzia di Jacopo Bordin in qualità di Head of Strategy & Growth. “Sono felice che Jacopo si sia unito a noi”, commenta Di Girolamo. “Il network Grey da sempre investe molto nella strategia e l’Head of Strategy and Growth è una figura fondamentale all’interno della nostra organizzazione. La creazione di quelle che in Grey chiamiamo Long Ideas, piattaforme strategiche solide, distintive e durature, è al cuore di quello che facciamo tanto quanto le esecuzioni creative che a partire da queste piattaforme vengono generate”. “Il suo approccio al lavoro integrato con il team creativo, la sua convinta adesione alla filosofia Famously Effective e il suo background internazionale, con esperienze ad Amsterdam, New York e San Francisco”, prosegue Di Girolamo, “fanno di Jacopo una risorsa che giocherà un ruolo fondamentale nell’ambito del progetto d’agenzia per gli anni a venire. L’Head of Strategy & Growth lavorerà a stretto contatto con Serena Di Bruno, di recente nominata Head of Creative Department, e Silvia Cazzaniga, Head of Account Department, con la responsabilità di sviluppare ulteriormente la nostra practice strategica e di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di crescita di Grey. Da parte mia e di Francesco Bozza, VP Chief Creative Officer dallo scorso maggio, a lui vanno un caloroso benvenuto e un grande in bocca al lupo”.”. Jacopo Bordin arriva da Publicis Groupe, dove era parte dello Strategic Board del Gruppo e ricopriva il ruolo di Strategy Director in una modalità cross-agency tra Saatchi&Saatchi, Bcube e Msl, contribuendo alla vittoria di diverse gare, tra cui quelle di Netflix, Ferrarelle e Rio Mare. Italiano di origine e cresciuto in Svizzera, Bordin ha vissuto per 10 anni a San Francisco, lavorando prima in Pereira&O’Dell e poi in Heat+Deloitte Digital su clienti come Intel, Mattel, LG e Amazon Game Studios. Nel suo percorso professionale anche un’esperienza in DDB&Tribal ad Amsterdam, dove era responsabile della strategia di progetti globali per Adidas Football, Mars Petcare e McDonald’s. Jacopo Bordin è membro della giuria degli Effie Awards in Italia.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI