• Programmatic
  • Engage conference

29/11/2022
di Caterina Varpi

Italiaonline entra nel mercato del Dooh con l'offerta FuoriCasa. Il partner tecnologico è Pladway

L'internet company lancia un nuovo servizio di pubblicità digitale su schermi outdoor per Pmi, rivolto a un target in movimento e iperlocalizzato

IOL-FuoriCasa.jpg

Italiaonline, dopo aver introdotto di recente il servizio Seo, debutta nel mondo del digital out of home (Dooh), il mercato di pubblicità digitale su schermi posizionati al di fuori dell’ambiente domestico. L'offerta FuoriCasa nasce per consentire alle Pmi di comunicare con il proprio target nei luoghi di maggiore passaggio attraverso totem, tv o grandi schermi (billboard) collocati in diversi punti della città o del territorio come strade, aeroporti, pensiline, metropolitane, stazioni e centri commerciali.

Partner tecnologico dell’offerta FuoriCasa è Pladway, piattaforma attiva in Italia nell’ambito della pubblicità in programmatic di digital out of home, specializzata nella pianificazione di campagne in luoghi di transito e all'aperto per raggiungere target di pubblico specifici. Più dell’80% delle campagne di questo mercato sono erogate tramite questa piattaforma, riporta il comunicato stampa, che vanta il più grande portafoglio di circuiti pianificabili sul mercato italiano.

Italiaonline è il primo e unico partner nazionale di Pladway con un’offerta che si rivolge specificatamente a un target Pmi.


Leggi anche: ITALIAONLINE, ARRIVA IL NUOVO SERVIZIO SEO PER I SITI E GLI ECOMMERCE DELLE PMI


Il digital out of home è un'evoluzione della tradizionale cartellonistica pubblicitaria, con il vantaggio che gli annunci Dooh hanno il doppio delle probabilità di essere visti e sono 2,5 volte più incisivi degli annunci out of home statici, grazie alla loro capacità di attrazione e di coinvolgimento (fonte Campaign). La dinamicità, infatti, colpisce l’osservatore e rende più memorabile l’advertising. Il mercato del Dooh è in continua crescita: secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano, il mercato raggiungerà a fine 2022 il valore di 102 milioni di euro, con un incremento del 62% rispetto al 2021.

Rispetto all’out of home tradizionale, il digital garantisce maggiore flessibilità, più personalizzazione e una migliore misurabilità permettendo di svincolarsi dalle logiche di acquisto e pianificazione tradizionale e andando online in determinati giorni, fasce orarie e in determinati punti della città, intercettando un target specifico presente in determinati luoghi.

L'offerta FuoriCasa: i dettagli

L’offerta FuoriCasa, pensata specificatamente per dare accesso anche alle Pmi a questa innovativa tipologia di formato pubblicitario, è disponibile in sei diversi pacchetti a seconda della location di interesse. Il cliente Italiaonline può scegliere il circuito, la città e in alcuni casi il singolo impianto, lavorando su una targetizzazione avanzata che sfrutta l’iperlocalizzazione. L'offerta è chiavi in mano, spiega la nota stampa: non solo pianificazione e gestione dell’erogazione delle campagne nel luogo scelto, ma anche produzione del video pubblicitario per il cliente, con realizzazione da zero o adattamento di un video già in suo possesso.


Leggi anche: ITALIAONLINE INTRODUCE LINKEDIN NELL'OFFERTA DI SOCIAL MEDIA MANAGEMENT PER LE PMI


“Con FuoriCasa entriamo nel mondo della Dooh, un media innovativo nato dall’ibridazione del tradizionale contesto di pubblicità esterna con il mondo digitale. Il nostro obiettivo è quello di offrire ai nostri clienti la possibilità di sfruttare la crossmedialità per massimizzare l’efficacia delle campagne pure digital", ha commentato Antonella Fanuzzi, Chief Web and Business Solutions Officer di Italiaonline. "Parliamo di una forma pubblicitaria dinamica e accattivante che consente ai brand di ottenere la massima visibilità su grandi o piccoli schermi, collocati nei punti strategici della città. Da oggi, con FuoriCasa, i nostri clienti avranno un ‘canale’ in più da poter utilizzare per migliorare e massimizzare la visibilità della propria comunicazione e il ritorno dei propri investimenti”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI