• Programmatic
  • Engage conference

Content Creation

Silvio De Rossi
a cura di Silvio De Rossi

Content Creator e Influencer, collabora con i più importanti Brand del panorama automotive e non solo. Founder di Stylology.it, nel suo passato Televideo Rai e Mediavideo, i veri antenati di internet. E’ stato responsabile editoriale di Blogosfere.it, partecipando al successo del network di blog più grande d’Italia. In seguito è stato direttore responsabile di Leonardo.it. Si occupa di produzioni foto e video con particolare attenzione ai format più adatti ai social network.

11/12/2020

Progetti digital e advertising: la nuova frontiera si chiama Twitch

Twitch è la piattaforma del momento: nata per gli appassionati di videogame si sta plasmando in modo eterogeneo. Il perfetto connubio tra un media televisivo e il classico social network. E’ tempo di sfruttarlo per advertising e progetti digital

Un successo planetario inaspettato: sto parlando di Twitch, piattaforma di livestreaming per i videogamers, che ormai è stata sdoganata in tutti gli altri settori. Dato lo Speciale pubblicato da Engage, credo sia giusto parlarne in modo approfondito: i giovani lo conoscono molto bene (così come TikTok), ma la maggior parte degli adulti neanche lo ha mai sentito nominare.

Amazon lo ha acquistato nel 2014 sborsando la modica cifra di 970 milioni di dollari. I numeri parlano chiaro: Twitch conta oltre 17 milioni di utenti attivi giornalieri e su 6,6 milioni di streamer al mese che nel corso del 2020 hanno generato oltre 956 miliardi di minuti guardati.

Il 2020 ha segnato un cambio di rotta per Twitch. Originariamente creato (esclusivamente) per ospitare dirette streaming di videogamers, durante la pandemia, è stato utilizzato per andare live con argomenti di ogni genere dalla cucina al fitness passando per il semplice svago. In Italia ci sono alcuni personaggi che hanno capito la piattaforma e la stanno sfruttando al meglio: Fedez (270mila follower) ha lanciato “La tana del boomer” e spesso parla con gli utenti di musica (e molto altro). Immancabile Marco Montemagno (10mila), da sempre un precursore delle tendenze del nostro Paese, che condivide le proprie dirette streaming con i più svariati personaggi. Segnalo anche Rovazzi (125mila), che su Twitch ha intervistato gente del calibro di Jack Black.

Guardando oltre confine si capiscono le potenzialità di questa piattaforma: Ninja su YouTube ha raggiunto quota 24 mln di iscritti, ma su Twitch è già arrivato a 16 mln. Per restare nel nostro Paese, il gamer Pow3r ha superato quota 1 milione di iscritti. Insomma, il bacino d’utenza è enorme e in Italia c’è ancora molto spazio da conquistare.

Il trend potrebbe inoltre consolidarsi dall’arrivo delle nuove generazioni di console - Xbox Series X e S e PlayStation 5 - che potrebbero contribuire ad aumentare l’interesse per Twitch. Interesse, tra l’altro, che ben si allinea a quello generato, anni fa, dall’arrivo di smartphone e console portatili. Sono state proprio queste ultime a iniziare a spingere l’esperienza del videogaming collettiva. Twitch è poi diventato il connettore perfetto tra nuove tendenze e appassionati di ogni genere.

La crescita della piattaforma streaming non ha ovviamente lasciato indifferenti brand e marketer di tutto il mondo e da qualche tempo anche in Italia ci siamo accorti delle potenzialità di questa piattaforma decisamente originale. Si tratta di un ibrido: il mix perfetto tra un media televisivo e un social network. In passato i blogger della prima ora usavano Qik per i propri live con lo smartphone, poi arrivò Periscope. Adesso nessuno si stupisce quando su Instagram e TikTok parte una diretta. Uno dei motivi che rende Twitch particolarmente appetibile è il target: il 14% degli utenti va dai 13 ai 17 anni, mentre la fascia d’età più presente è quella tra i 18 e i 34 anni. Curiosità: su 10 utenti circa 8 sono uomini. Su Twitch sono chiaramente a disposizione formati video e display in merito all’advertising tradizionale, ma lo step successivo sono (e devono essere) i progetti digital.

L’Italia per anni si è concentrata esclusivamente su Facebook, per poi puntare con decisione su Instagram. Ora è il momento di TikTok, ma qualcuno ha già capito che Twitch è un mondo inesplorato, che merita di essere conquistato.

scopri altri contenuti su