• Programmatic
  • Engage conference

Influencer Marketing #Stories

A cura di BloggerItalia

Speciale da BloggerItalia

15/11/2019
di engage

TikTok: il nuovo orizzonte dell'influencer marketing per comunicare con la Generazione Z

Il social network che intercetta il pubblico dei giovanissimi è TikTok, presente in Italia con 2,4 milioni di iscritti che trascorrono in media 52 minuti al giorno sull’app

Sempre connessi, con un alto potere d’acquisto e nati nel boom della diffusione degli smartphone: questi sono i tratti distintivi della Generazione Z, segmento che abbraccia i nati dal 1995 al 2010. I nativi digitali filtrano le informazioni, hanno una soglia di attenzione bassa (8 secondi) e preferiscono la dimensione visiva a quella testuale. Usano i social per svago e per colmare i vuoti di interazioni umane, considerano Vip e Influencer come validi consulenti per gli acquisti, a patto che brand e prodotti siano inseriti all’interno di contenuti entertaining. tiktok-bloggeritalia Il social network che intercetta il pubblico dei giovanissimi (ma non solo) è TikTok, presente in Italia con 2,4 milioni di iscritti (concentrati soprattutto nella fascia 9-25 anni) che trascorrono in media 52 minuti al giorno sull’app. I brand che operano in mercati di tendenza e desiderano comunicare alla Gen Z devono quindi integrare questo canale nella loro strategia digital. La piattaforma offre la possibilità di confezionare video di 15 o 60 secondi con musica, stickers e filtri. I contenuti più visualizzati sono caratterizzati da montaggi dinamici, stop motion e giochi di prospettiva che rendono la visione rapida e piacevole.

TikTok: la scelta vincente per massimizzare la visibilità del Brand

In BloggerItalia abbiamo pianificato diverse campagne di Influencer Marketing su TikTok, ottenendo spesso risultati superiori alle previsioni. Questo accade perché il social è regolato da un algoritmo che mostra agli utenti clip selezionate in base alle loro preferenze di contenuto. Ad esempio, un video dedicato ad un prodotto make-up ha la potenzialità di essere visto non solo dalla fanbase del TikToker che lo ha pubblicato, ma anche da moltissimi altri utenti interessati al tema beauty che potrebbero intercettarlo nella sezione “Per Te”.

Misurare l’efficacia di un’iniziativa TikTok

Il successo di una campagna TikTok è dato soprattutto dal numero di views, destinate a crescere nel tempo poiché una clip non esaurisce mai la possibilità di comparire nei feed di nuovi utenti. Per fare un paragone: l’engagement medio di un contenuto Instagram si attesta attorno al 3% contro il 29% di TikTok.

Tips & tricks: come sfruttare al meglio il canale

Per ottenere risultati rilevanti, è bene lasciare ai Creator l’ideazione del contenuto: i TikToker conoscono i gusti della loro generazione (perché ne fanno parte) e sanno cosa è potenzialmente virale. La creatività deve avere più centralità rispetto alla qualità: l’utente medio di TikTok è interessato soprattutto all’originalità e al divertimento. È indispensabile che il contenuto brandizzato parli la lingua dei giovani e stimoli la co-creazione, invogli cioè l’utente a mettere alla prova la propria creatività emulando ciò che ha visto fare ai Creator. Un balletto, una scena recitata, una modalità alternativa di indossare un indumento: ogni spunto è buono per stuzzicare la fantasia degli utenti e dare il via a una catena virale. La speranza è che TikTok possa presto integrare funzionalità che rendano ancora più misurabili le performance dei creator – ad esempio, la possibilità di inserire link per tracciare le conversioni.