• Programmatic
  • Engage conference

26/05/2020

Media Tasting: l’evento post-digital di Deva Connection

La media agency e digital publisher organizza un appuntamento virtuale per discutere sullo stato dei media e delle aziende post-pandemia

Comunicato_Stampa.jpg

Per ripartire con ottimismo, per presentare i suoi ultimi prodotti, che permettono all’azienda di innestare nel panorama delle sue proposte formati innovativi come i podcast, per mostrare le novità sui portali recentemente acquisiti, in primis rinnovati con un’imponente attività di rebranding, adeguata alle nuove aspettative degli utenti e del mercato: per tutto questo, Deva Connection, media agency e digital publisher, inaugura Media Tasting, un format di evento innovativo e al passo con i tempi, firmato Arkage. Media Tasting è un appuntamento virtuale basato sulla convivialità, il confronto, la socializzazione: parole che da settimane hanno assunto un significato e un valore molto diverso da prima. Tutti, in questi mesi di isolamento e di smart working, ci siamo abituati a vivere online i nostri rapporti sociali, ma dopo due mesi di meeting su Skype e party su Zoom,  siamo certamente desiderosi di contatto e confronto: Deva Connection risponde a questa esigenza con un evento post-digital, a metà tra il digitale e il virtuale. L’evento sarà aperto da una tavola rotonda con il CEO di Deva Connection Valerio Stavolo, il giornalista, presentatore sportivo e storyteller Federico Buffa, Simone Giramondi, Marketing Manager After Sales di KIA Motors Company Italy, Davide Mercati, Marketing Manager di Aboca, Marco Valenti ed Alberto Gugliada, rispettivamente CEO e Commercial Advisor di Moving Up, che daranno i loro punti di vista sullo stato dei media e delle aziende post-pandemia. Federico Buffa A seguire, dopo la presentazione dei progetti e delle novità digitali, l’evento entrerà nella sua parte virtuale, promettendo agli invitati un vero e proprio momento di degustazione. Per prendere parte all’appuntamento, esclusivamente su invito, i partecipanti dovranno accedere a un link dal proprio computer, ma per rendere la degustazione reale, ai partecipanti verrà inviato un box con una bottiglia di Buttuti prodotto da Cantine Massimi che parlerà della storia del suo vino e del vitigno autoctono Cesanese, ovvero la massima espressione ampelografica della regione Lazio.   MASSIMI La cantina scelta come partner dell’evento si è resa protagonista in questo momento così particolare proprio grazie al digitale con uno spot volto a valorizzare il vino italiano come patrimonio dal quale ripartire: una campagna di comunicazione realizzata da Winetales e raccontata da Damiano Antonelli, il Creative Director dell’azienda. A guidare i partecipanti attraverso la degustazione sarà l’enologo di Cantine Massimi, Angelo Giovannini. Sarà possibile inoltre prenotarsi per un approfondimento one-to-one con il team sales di Deva Connection e di MovingUp per conoscere nel dettaglio le opportunità riservate agli investitori e aderire alle esclusive promozioni riservate per l’evento. L’appuntamento è per giovedì 11 giugno alle 17.30.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI