• Programmatic
  • Engage conference

12/04/2022
di Caterina Varpi

Eolo punta su digital e trade marketing per la comunicazione nel 2022. Budget di 10 milioni di euro

Parla Marzia Farè, Communication Director dell'azienda: «Saremo principalmente online con campagne media geolocalizzate»

Marzia Farè

Marzia Farè

Digital e trade marketing per comunicare alle persone che vivono nei piccoli comuni italiani, allo scopo di garantire l'accesso a internet anche a chi non risiede nei grandi centri urbani: sono questi i pilastri su cui si basa la strategia di comunicazione di Eolo per il 2022.  

A raccontarlo a Engage, + Marzia Farè, Communication Director di Eolo. «Il punto principale in termini di messaggio delle nostre campagne di quest'anno sarà l'unicità dei nostri servizi nei piccoli comuni, per sconfiggere il digital divide e per permettere anche agli abitanti dei centri più piccoli di avere le stesse opportunità di chi vive nelle grandi città». 

Per trasmettere questo messaggio Eolo non punterà nel 2022 sul mezzo tv, come avvenuto l'anno scorso, ma sul digital e sul trade marketing. «Saremo principalmente online con campagne media geolocalizzate. Vogliamo puntare su pianificazioni locali indirizzando messaggi diretti alle popolazioni interessate ai nostri servizi. L'approccio creativo sarà tailor made. Questo ci consentirà anche una maggiore efficienza in termini di piani media. Saremo quindi focalizzati soprattutto su campagne a performance e sul trade marketing per raggiungere le nostre target audience».

Eolo, inoltre, è attiva nelle sponsorizzazioni spotive, come quella che la legherà al Giro d'Italia di ciclismo anche per quest'anno. 

A supportare la società in questo percorso sarà The Story Lab, la nuova agenzia creativa scelta recentemente dopo una gara. 


Leggi anche: EOLO SCEGLIE DOPO UNA GARA THE STORY LAB


Per quanto riguarda il media, la strategia è seguita da Media Club, la società di GroupM che collabora con Eolo dall'anno scorso, mentre per i social l'azienda lavora con Hello, sempre dal 2021. L'agenzia di pr è, invece, Community.

«Il budget pubblicitario è in linea con quello dell'anno scorso», conclude Marzia Farè, un invvestimento che ammontava a circa 10 milioni di euro. Nel 2021 al digital era riservato iuna quota del 60% del media mix mentre quest'anno l'online assorbe la parte preponderante. 

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI