• Programmatic
  • Engage conference

21/01/2020

Sapore Di Mare e RetailTune: ecco i risultati della collaborazione

Dopo i primi sei mesi dall’inizio del progetto di Local Digital Marketing e Drive to Store dell'agenzia guidata da Claudio Agazzi per il brand, le due aziende preparano il piano 2020

Infografica-Sapore-di-Mare-RetailTune.jpg

Dallo scorso luglio 2019 l’azienda D.I.MAR, realtà presente sul territorio italiano con circa 100 negozi a marchio Sapore di Mare, ha scelto di affidarsi ai servizi di Local Digital Marketing offerti da RetailTune (leggi qui la news). Sapore di Mare è il più importante marchio specialista nel settore dei prodotti ittici surgelati. Un successo determinato negli anni dall’alta qualità certificata dei prodotti, dagli assortimenti esclusivi dei propri negozi e dall’impiego di un format innovativo basato su vendita sfusa e alta componente di servizio. La conseguente fidelizzazione di migliaia di clienti, generata anche da programmi di fedeltà creati ad hoc, ha sottolineato la necessità di coinvolgere maggiormente il digitale al fine di accrescere le performance in un’ottica drive to store. In questo scenario si è inserita l’attività di RetailTune: la revisione e la completa organizzazione delle schede Google My Business per ogni store fisico ai fini della gestione unificata e coerente delle informazioni; la creazione di uno Store Locator ottimizzato in ottica SEO Local e la presenza di pagine luogo Facebook, sono stati i principali obiettivi raggiunti in poco tempo dalla collaborazione tra le due aziende.

I risultati raggiunti da RetailTune

Il lavoro costante ha permesso di raggiungere in poco tempo - sei mesi dall’inizio del progetto - risultati importanti. Infografica-Sapore-di-Mare-RetailTune Da Google My Business, confrontando il periodo Luglio - Dicembre 2018 e 2019, emerge innanzitutto un aumento del 75% delle ricerche dirette del brand da parte degli utenti e un raddoppio delle ricerche per scoperta (+108%). Inoltre, il brand ha registrato un +85% di chiamate ai punti di vendita. Questo sottolinea l’efficacia del tempestivo presidio delle schede Google My Business, che ha consentito ai potenziali acquirenti di avere accesso alle informazioni sui negozi più facilmente e chiaramente. Emerge anche un 20% in più di click al pulsante “Get direction” delle schede Google My Business, azione da parte dell’utente associabile ad aumenti di traffico in store. Le schede infatti molto spesso sono l’ultimo touchpoint consultato prima di procedere con l’acquisto, bypassando anche il sito aziendale. E ancora, è stata registrata una crescita delle views totali delle schede Google My Business pari all’81%. Per quanto riguarda invece il traffico allo Store Locator, si è raggiunto un aumento del 170% nelle visualizzazioni totali della pagina e una crescita degli accessi diretti del 304%. Si riscontra di fatto un alto posizionamento dello Store Locator nei risultati di ricerca, collocato subito dopo la home page del sito aziendale.

Gli impegni 2020 per Sapore di Mare

L’intero progetto tuttavia non è destinato a esaurirsi qui. Proseguendo su questa direzione, nel 2020 RetailTune lavorerà sull’integrazione del proprio software nelle pagine prodotto. Questo implicherà la geolocalizzazione dell’utente, a cui verranno mostrati il negozio più vicino e una CTA drive to store. Inoltre, l’agenzia lavorerà al miglioramento delle schede Google My Business con la gestione centralizzata delle recensioni Google e FB e Q&A Google, tramite l’attivazione del servizio di customer care. Infine, rispetto all’introduzione dei prodotti Sapore di Mare in Social Ads, è prevista la creazione di local campaign che sfruttano la geolocalizzazione e le ultime novità di Facebook e Google. Tutto questo conferma ancora una volta come la guida del cliente verso i propri negozi fisici sia una delle più antiche, ma più che mai efficaci, strategie nel mondo del retail. Dinanzi alla figura dell’acquirente di oggi che rivede continuamente le sue opinioni, si evolve, si informa e fa uso costante della tecnologia, a cambiare sono le modalità per raggiungere questo obiettivo e la complementarietà tra local e digital strategy diventa sempre più imprescindibile.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI